Italia markets close in 1 hour 35 minutes
  • FTSE MIB

    24.065,32
    +189,24 (+0,79%)
     
  • Dow Jones

    31.969,11
    +40,49 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    11.270,47
    +6,03 (+0,05%)
     
  • Nikkei 225

    26.677,80
    -70,34 (-0,26%)
     
  • Petrolio

    110,68
    +0,91 (+0,83%)
     
  • BTC-EUR

    27.782,75
    +278,15 (+1,01%)
     
  • CMC Crypto 200

    659,47
    -11,53 (-1,72%)
     
  • Oro

    1.849,90
    -15,50 (-0,83%)
     
  • EUR/USD

    1,0666
    -0,0072 (-0,67%)
     
  • S&P 500

    3.948,17
    +6,69 (+0,17%)
     
  • HANG SENG

    20.171,27
    +59,17 (+0,29%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,15
    +21,59 (+0,59%)
     
  • EUR/GBP

    0,8518
    -0,0045 (-0,53%)
     
  • EUR/CHF

    1,0271
    -0,0039 (-0,38%)
     
  • EUR/CAD

    1,3690
    -0,0067 (-0,48%)
     

Covid Italia, Omicron 2 al 94%: presenti anche sottovarianti 4 e 5

(Adnkronos) - "In Italia il 3 maggio scorso la variante Omicron" del Covid-19 "aveva una prevalenza stimata al 100%, con la sottovariante BA.2 predominante" a sfiorare il 94% "e la presenza di alcuni casi delle sottovarianti BA.4 e BA.5". E' la fotografia scattata dalla flash survey condotta dall'Istituto superiore di sanità e dal ministero della Salute, insieme ai laboratori regionali e alla Fondazione Bruno Kessler.

Per l'indagine rapida è stato chiesto ai laboratori di regioni e province autonome di selezionare dei sottocampioni di casi Covid-positivi e di sequenziare il genoma del virus. Il campione richiesto è stato scelto da Regioni/Pa in maniera casuale fra i campioni positivi, garantendo una certa rappresentatività geografica e, se possibile, per fasce di età diverse. Hanno partecipato alla survey tutte le Regioni/Pa, per un totale di 112 laboratori che hanno sequenziato 1.799 campioni.

Queste le prevalenze stimate: BA.1 è al 3,5% (range 0-12,9%); BA.2 al 93,8% (65,6-100%); BA.3 sotto lo 0,1% (0-0,9%); BA.4 quasi allo 0,5% (0-4%); BA.5 allo 0,4% (0-5,6%). Presenti anche alcuni ricombinanti di Omicron 1 e 2: XJ allo 0,66%; XM allo 0,59%; XN allo 0,15%; XQ e XT sotto lo 0,1%.

Spicca il caso della Sardegna dove BA.2 segna il record minimo (65,57%) e dove sembrano correre due ricombinanti di Omicron 1 e 2: i mutanti mix XJ e XM; entrambi ben sopra il 10%, al 19,67% e al 14,75% rispettivamente. I dati arrivano dall'ultima flash survey condotta il 3 maggio dall'Istituto superiore di sanità e dal ministero della Salute, insieme ai laboratori regionali e alla Fondazione Bruno Kessler.

Nella mappa del 'parco varianti' di Sars-CoV-2 che circolano nella Penisola, Omicron 2 è al 100% in 5 regioni/province autonome (Basilicata, Molise, Pa di Bolzano, Pa di Trento e Valle d'Aosta). Le sottovarianti di Omicron 4 e 5 (BA.4 e BA.5), sotto i riflettori per una quinta ondata di Covid in Sudafrica, sono presenti in 7 regioni (4 e 3 rispettivamente). BA.4 tocca una punta del 4,02% in Emilia Romagna, seguita da Calabria (2,86%), Toscana (1,03%) e Lombardia (0,96%); BA.5 è quasi al 6% in Umbria (5,56%), seguita da Puglia (3,23%) e Lazio (0,92%).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli