Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.218,16
    -495,44 (-1,93%)
     
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,37 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -130,97 (-0,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.964,08
    -54,25 (-0,19%)
     
  • Petrolio

    71,50
    +0,46 (+0,65%)
     
  • BTC-EUR

    30.072,00
    -1.669,56 (-5,26%)
     
  • CMC Crypto 200

    888,52
    -51,42 (-5,47%)
     
  • Oro

    1.763,90
    -10,90 (-0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,1865
    -0,0045 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,68 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.083,37
    -74,77 (-1,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8590
    +0,0041 (+0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0935
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4786
    +0,0075 (+0,51%)
     

Covid, le nuove zone di rischio delle regioni dal prossimo 10 maggio

·1 minuto per la lettura
colori regioni
colori regioni

Nella serata del 7 maggio il ministro della Salute Speranza ha firmato l’ordinanza con cui si stabiliscono i colori che avranno le regioni italiane dal prossimo lunedì. Secondo quanto si apprende, al 10 maggio tutto il Paese sarà in zona gialla ad eccezione di Valle d’Aosta, Sicilia e Sardegna, evidenziando dunque uno scenario epidemiologico in netto miglioramento rispetto alle settimane precedenti. Da lunedì infatti nessuna regione passerà a una zona di rischio superiore, nonostante nell’ultimo monitoraggio dell’Iss l’indice Rt nazionale sia leggermente salito a 0,89.

Nuovi colori regioni, da lunedì 17 regioni in zona gialla

Sulla base dell’ordinanza firmata dal ministro della Salute, le regioni a cui è stata confermata la zona gialla sono Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Toscana, Umbria, Veneto e le province autonome di Bolzano e di Trento, mentre passano dalla zona arancione alla zona gialla le regioni Puglia, Basilicata e Calabria. Confermata in zona arancione Sicilia e Sardegna, con la Valle d’Aosta che invece passa dalla zona rossa alla zona arancione.

Non mancano tuttavia le proteste di alcune regioni per i criteri con cui sono stabiliti i nuovi colori. Tra queste la Sardegna, che negli ultimi giorni aveva più volte chiesto il passaggio in zona gialla alla luce dei dati epidemiologici raccolti in una relazione dell’assessorato regionale alla Sanità e trasmesso al ministero. Lo stesso presidente della regione Christian Solinas aveva affermato: “La permanenza in arancione risulterebbe paradossale alla luce dei dati registrati nelle ultime settimane”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli