Italia markets close in 3 hours 56 minutes
  • FTSE MIB

    19.126,83
    +40,88 (+0,21%)
     
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.474,27
    -165,19 (-0,70%)
     
  • Petrolio

    40,47
    +0,44 (+1,10%)
     
  • BTC-EUR

    10.988,05
    +1.658,65 (+17,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    261,53
    +16,64 (+6,80%)
     
  • Oro

    1.918,90
    -10,60 (-0,55%)
     
  • EUR/USD

    1,1823
    -0,0043 (-0,37%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     
  • HANG SENG

    24.786,13
    +31,71 (+0,13%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.179,87
    -0,83 (-0,03%)
     
  • EUR/GBP

    0,9018
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,0727
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,5544
    -0,0037 (-0,24%)
     

Covid, miliardari italiani più ricchi del 31% dopo lockdown

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

In controtendenza con il resto del mondo, dove il virus ha abbattuto anche i patrimoni dei più benestanti, il Covid sembra ‘fare bene’ ai miliardari italiani. Secondo uno studio appena diffuso da Ubs e PwC, infatti, alla fine del luglio scorso il numero di miliardari italiani (in dollari) è aumentato a 40 unità (rispetto ai 36 dell’anno scorso), di cui due terzi uomini.

Ma, soprattutto, se nel 2019 il totale della ricchezza dei ‘Tycoon’ nazionali era diminuito del 12% nel 2019, a 125,6 miliardi di dollari americani, in poche settimane - tra aprile e luglio 2020 - i loro patrimoni hanno compiuto un balzo del 31%, a 165,0 miliardi di dollari. Nonostante l’incremento numerico degli ultimi mesi, su un orizzonte di 5 anni, il tasso di crescita dei miliardari italiani risulta negativo (nel 2015 erano 43). Peraltro, alla fine di luglio 2020 i "self made man" rappresentavano il 49% del totale dei miliardari italiani, rispecchiando la vivacità di una classe imprenditoriale di impronta ‘familiare’. A trainare la crescita dei miliardari italiani - in sintonia con quanto avvenuto a livello globale - sono stati i settori Consumer&Retail, Industrial e Financial Services.