Italia markets open in 5 hours 30 minutes
  • Dow Jones

    31.928,62
    +48,38 (+0,15%)
     
  • Nasdaq

    11.264,45
    -270,83 (-2,35%)
     
  • Nikkei 225

    26.721,21
    -26,93 (-0,10%)
     
  • EUR/USD

    1,0718
    -0,0020 (-0,18%)
     
  • BTC-EUR

    27.641,26
    +255,46 (+0,93%)
     
  • CMC Crypto 200

    659,99
    +4,16 (+0,63%)
     
  • HANG SENG

    20.112,10
    0,00 (0,00%)
     
  • S&P 500

    3.941,48
    -32,27 (-0,81%)
     

Covid oggi Italia, bollettino Protezione Civile e contagi regioni 26 gennaio

·7 minuto per la lettura

(Adnkronos) - Il bollettino con i numeri covid in Italia oggi, mercoledì 26 gennaio 2022, dati e news della Protezione Civile e del ministero della Salute - regione per regione - su contagi da coronavirus, ricoveri e morti. Mentre i contagi non accennano a scendere e l'Italia - secondo l'ultimo bollettino dell'Oms - è seconda per morti e contagi settimanali in Europa. Ecco i numeri da Lombardia e Campania, Toscana e Lazio, Puglia e Sicilia. Il bollettino delle grandi città come Milano, Roma e Napoli, il punto sulla campagna vaccinale e le terze dosi.

Sono 14.987 i contagi da coronavirus nel Lazio oggi, 26 gennaio 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Registrati 18 morti. A Roma segnalati 7.968 nuovi casi. Nel complesso "su 24.122 tamponi molecolari e 75.229 tamponi antigenici per un totale di 99.351 tamponi, si registrano 14.987 nuovi casi positivi (-2.178), sono 18 i decessi (-13), 2.102 i ricoverati (+37), 205 le terapie intensive (-1) e +10.167 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 15%. I casi a Roma città sono a quota 7.968. Il Lazio prima regione per somministrazione antivirale orale (molnupiravir). I dati su base settimanale inducono ad una stabilizzazione, bassa la probabilita’ di cambio di colore", dice l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

Nel dettaglio i casi e i decessi nelle ultime 24 ore nelle aziende sanitarie della Regione. Asl Roma 1: sono 2.916 i nuovi casi e 2 i decessi; Asl Roma 2: sono 3.445 i nuovi casi e 3 i decessi; Asl Roma 3: sono 1.607 i nuovi casi e 1 decesso; Asl Roma 4: sono 834 i nuovi casi e 0 i decessi; Asl Roma 5: sono 1.209 i nuovi casi e 3 i decessi; Asl Roma 6: sono 1.596 i nuovi casi e 1 decesso. Nelle province si registrano 3.380 nuovi casi: Asl di Frosinone: sono 1.024 i nuovi casi e 1 decesso; Asl di Latina: sono 1.350 i nuovi casi e 5 i decessi; Asl di Rieti: sono 294 i nuovi casi e 1 decesso; Asl di Viterbo: sono 712 i nuovi casi e 1 decesso.

Sono 19.820 i nuovi contagi da coronavirus oggi 26 gennaio in Veneto, secondo i dati dell'ultimo bollettino covid-19. Registrati altri 36 morti - considerando la differenza tra il totale indicato ieri dal ministero della Salute e quello presente nel bollettino diffuso oggi dalla regione - che fanno salire il totale dei decessi da inizio pandemia nella regione a 13.044.

I casi attualmente positivi nella regione sono 259.558, mentre da inizio pandemia i positivi sono stati 1.083.850. Sul fronte ospedaliero si segnalano 1.854 (+24) pazienti in area medica, e 189 (-5) in terapia intensiva.

Sono 10.535 i contagi da coronavirus in Toscana oggi, 26 gennaio 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione anticipato dal governatore Eugenio Giani su Telegram. "I nuovi casi registrati in Toscana sono 10.535 su 65.769 test di cui 16.499 tamponi molecolari e 49.270 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 16,02% (73,8% sulle prime diagnosi)", scrive Giani, aggiungendo che in Toscana i vaccini attualmente somministrati sono 8.046.232.

Sono 3.551 i contagi da coronavirus in Abruzzo oggi, 26 gennaio 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Registrati 12 morti. I nuovi casi, relativi a persone di età compresa tra 2 mesi e 100 anni, portano il totale dall’inizio dell’emergenza – al netto dei riallineamenti – a 201.342. Dei positivi odierni, 2.062 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 12 nuovi casi (di età compresa tra 75 e 96 anni, 4 in provincia di Chieti, 1 in provincia di Teramo, 2 in provincia dell’Aquila, mentre 5 risalgono ai giorni scorsi e sono stati comunicati solo oggi dalla Asl) e sale a 2.777, come comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

Sono 408 pazienti (-9 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in area medica; 41 (+3 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 99.704 (+3168 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 8.500 tamponi molecolari e 21.344 test antigenici. Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 11,89%.

Sono 19.028 i contagi da coronavirus in Emilia Romagna oggi, 26 gennaio 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Registrati altri 53 morti. I nuovi casi sono stati individuati su un totale di 73.278 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 25.565 molecolari e 47.713 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 25,9%.

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 152 (+2 rispetto a ieri, pari al +1,3%), l’età media è di 62,2 anni. Sul totale, 90 non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 62,0 anni), il 59,2%; 62 sono vaccinati con ciclo completo (età media 62,5 anni). Un dato che va rapportato al fatto che le persone over 12 vaccinate con ciclo completo in Emilia-Romagna sono quasi 3,7 milioni, circa 300mila quelle vaccinabili che ancora non lo hanno fatto: la percentuale di non vaccinati ricoverati in terapia intensiva è quindi molto più alta rispetto a chi si è vaccinato.

Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 2.577 (-17 rispetto a ieri, -0,7%), età media 71,1 anni. I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 396.015 (+12.053). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 393.286 (+12.068), il 99,3% del totale dei casi attivi.

Sono 378 i contagi da coronavirus in Valle d'Aosta oggi, 26 gennaio 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Registrati altri 2 morti. Il totale delle persone risultate positive al virus da inizio emergenza ad oggi sale a 27.893. I positivi attuali sono 5427, di cui 5347 in isolamento domiciliare, 74 ricoverati in ospedale, 6 in terapia intensiva.

Il totale delle persone guarite è di 21.964 unità, +392 rispetto a ieri. I casi fino ad oggi testati sono 122.962 mentre i tamponi effettuati sono 424.578. Con i due decessi segnalati oggi salgono a 502 in Valle d’Aosta le persone decedute da inizio epidemia risultate positive al Covid.

Sono 8.759i nuovi contagi da coronavirus oggi 26 gennaio in Puglia, secondo i dati dell'ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 15 morti. I nuovi casi, individuati attraverso 65.736 tamponi effettuati, sono così suddivisi per provincia: Bari: 2.717; Bat: 923; Brindisi: 802; Foggia: 1.446; Lecce: 1.618; Taranto: 1.148; Residenti fuori regione: 53; Provincia in definizione: 52.

Sono 122.990 le persone attualmente positive, 685 le ricoverate in area non critica e 61 in terapia intensiva. Dati complessivi: 570.435 casi totali; 7.448.676 tamponi eseguiti, 440.277 persone guarite e 7.168 decessi.

Sono 1.461 i nuovi contagi da coronavirus oggi 26 gennaio in Sardegna, secondo i dati dell'ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 10 morti. I nuovi casi sono stati individuati sulla base di 4.636 persone testate.

Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 29904 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 32 (+ 1 rispetto a ieri). I pazienti ricoverati in area medica sono 327 (tre in meno rispetto a ieri ). Sono 22.577 i casi di isolamento domiciliare ( 29 in meno di ieri).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli