Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.709,56
    -254,37 (-0,98%)
     
  • Dow Jones

    34.584,88
    -166,44 (-0,48%)
     
  • Nasdaq

    15.043,97
    -137,96 (-0,91%)
     
  • Nikkei 225

    30.500,05
    +176,71 (+0,58%)
     
  • Petrolio

    71,96
    -0,65 (-0,90%)
     
  • BTC-EUR

    40.847,29
    +194,80 (+0,48%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.193,48
    -32,05 (-2,62%)
     
  • Oro

    1.753,90
    -2,80 (-0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,1732
    -0,0040 (-0,34%)
     
  • S&P 500

    4.432,99
    -40,76 (-0,91%)
     
  • HANG SENG

    24.920,76
    +252,91 (+1,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.130,84
    -39,03 (-0,94%)
     
  • EUR/GBP

    0,8535
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,0927
    +0,0013 (+0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4966
    +0,0044 (+0,29%)
     

Covid, Oms: "In Europa superati 60 milioni di casi, oltre 1,2 milioni di morti"

·2 minuto per la lettura

"I casi di Covid-19 hanno superato quota 60 milioni nella Regione europea dall'inizio della pandemia". E' il dato segnalato dall'Ufficio regionale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per l'Europa. La fine della pandemia, ha avvertito Dorit Nitzan, direttrice regionale delle emergenze dell'Oms Europa - è ancora all'orizzonte e purtroppo finora nella Regione europea ci sono stati più di 1,2 milioni di morti per Covid. È importante che i Paesi continuino i loro sforzi congiunti per proteggere le persone più vulnerabili e quelle a rischio".

VACCINI - "Perché la pandemia finisca, dobbiamo aumentare rapidamente le vaccinazioni anti-Covid in maniera equa in tutti i Paesi, supportare la produzione di vaccini, se del caso, e la condivisione delle dosi, se serve, per proteggere la popolazione vulnerabile in ogni Paese" è l'esortazione di Dorit Nitzan.

Nell'area, fa notare l'esperta, "la diffusione complessiva della vaccinazione varia ampiamente tra gli Stati membri della Regione europea dell'Oms e la copertura tra i gruppi di popolazione prioritari - come gli over 60, gli operatori sanitari, le persone che vivono in strutture di assistenza a lungo termine e quelle con patologie di base - è ancora bassa in alcuni Paesi".

I vaccini, sottolinea Nitzan, "si sono dimostrati efficaci nel prevenire malattie gravi e decessi. Più casi in questi gruppi prioritari significheranno più ricoveri e morti". Ecco perché "dobbiamo urgentemente vaccinare tutti i gruppi prioritari".

VIAGGI - Inoltre, "dobbiamo continuare a seguire le misure di sanità pubblica e sociali, tra cui test, sequenziamento, tracciamento" dei casi Covid, "isolamento e quarantena. Oltre" alle regole anti-contagio, cioè "lavarsi le mani, indossare una mascherina e mantenere il distanziamento fisico in luoghi affollati, confinati e chiusi" ribadisce Dorit Nitzan. L'ufficio regionale di Oms Europa ricorda anche la necessità di porre attenzione ai viaggi, uno dei messaggi al centro della campagna '#SummerSense', che l'ente ha lanciato per contribuire a ridurre il rischio di essere infettati dal virus quest'estate.

Viaggiare, sottolinea l'Oms Europa, non è esente da rischi. "I viaggi e i raduni di massa possono aumentare il rischio di contrarre e diffondere Covid. Se vuoi viaggiare, pensa alla necessità e valuta i tuoi rischi. La tua decisione conta per porre fine a questa pandemia". L'esigenza reale di mettersi in viaggio va valutata bene secondo gli esperti dell'Oms Europa, ma se si decidesse di farlo, si dovrebbero adottare sempre le misure base di cautela.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli