Italia markets open in 7 hours 3 minutes
  • Dow Jones

    28.308,79
    +113,37 (+0,40%)
     
  • Nasdaq

    11.516,49
    +37,61 (+0,33%)
     
  • Nikkei 225

    23.567,04
    -104,09 (-0,44%)
     
  • EUR/USD

    1,1833
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • BTC-EUR

    10.073,45
    +677,98 (+7,22%)
     
  • CMC Crypto 200

    239,54
    +0,62 (+0,26%)
     
  • HANG SENG

    24.569,54
    +27,28 (+0,11%)
     
  • S&P 500

    3.443,12
    +16,20 (+0,47%)
     

Covid, paura a Milano: su 1844 nuovi casi in Lombardia, mille sono in città

Primo Piano
·2 minuti per la lettura
Milano (REUTERS/Flavio Lo Scalzo)
Milano (REUTERS/Flavio Lo Scalzo)

Fa paura l’aumento smisurato dei contagi a Milano. I numeri stanno subendo balzi costanti in avanti, tanto che, secondo quanto riporta l'Agi, la città è diventata una “sorvegliata speciale” e potrebbe presto avere a che fare con nuove misure restrittive. Venerdì 16 ottobre Comitato tecnico-scientifico della Lombardia si riunirà per fare il punto sulla situazione dei contagi in regione.

VIDEO - Coronavirus, come affrontare una nuova emergenza?

Ieri i nuovi positivi all’interno della Città Metropolitana erano 363, di cui 184 a Milano città. Oggi, a fronte di 29.048 tamponi effettuati e 1.844 i nuovi positivi registrati in tutta la Lombardia, 1.032 sono nell'area metropolitana di Milano. Di questi, 504 sono in città.

La situazione è cambiata radicalmente nell'arco di poche settimane: solo lo scorso 10 agosto, infatti, nella Città Metropolitana si registravano 4 casi (tutti concentrati nel capoluogo) a fronte di 9.323 tamponi processati.

Il direttore generale dell'Ats Walter Bergamaschi ha sintetizzato così il boom di casi a Milano: “L'attenzione è massima perché la curva sta salendo con rapidità e siamo lontani dal picco. È l'effetto della riapertura delle scuole, della ripresa delle attività lavorative e della vita notturna. Per evitare nuovi blocchi bisogna imparare davvero a convivere con il virus, riducendo le attività non essenziali”.

La domanda viene ora naturale: durante la prima ondata dell’epidemia il capoluogo della Lombardia è riuscito a non essere travolto come altre città, ma adesso che cosa si può fare per frenare la diffusione del virus?

VIDEO - Sala: "Governo indichi una direzione per il futuro del Paese"

La situazione nelle altre province lombarde

Per quanto riguarda le altre province oltre a Milano, 150 sono i casi registrati a Monza, 110 a Varese, 101 a Pavia, 81 a Brescia, 67 a Como, 46 a Bergamo, 42 a Mantova, 30 a Cremona. 20 a Lecco, 23 a Lodi e 14 a Sondrio.

I nuovi positivi in Lombardia

Il coronavirus colpisce in Lombardia nel 65% pazienti sotto i 50 anni. La maggior parte dei positivi ha un’età compresa fra i 25 e i 49 anni, ma rimane significativa la presenza degli under 18.

VIDEO - Milano, due cinghiali finiscono nel naviglio