Italia markets close in 6 hours 41 minutes
  • FTSE MIB

    26.280,04
    +11,42 (+0,04%)
     
  • Dow Jones

    35.258,61
    -36,15 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.021,81
    +124,47 (+0,84%)
     
  • Nikkei 225

    29.215,52
    +190,06 (+0,65%)
     
  • Petrolio

    83,12
    +0,68 (+0,82%)
     
  • BTC-EUR

    53.216,21
    -35,46 (-0,07%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.447,50
    -4,14 (-0,28%)
     
  • Oro

    1.782,80
    +17,10 (+0,97%)
     
  • EUR/USD

    1,1659
    +0,0041 (+0,35%)
     
  • S&P 500

    4.486,46
    +15,09 (+0,34%)
     
  • HANG SENG

    25.787,21
    +377,46 (+1,49%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.159,44
    +8,04 (+0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8449
    -0,0007 (-0,08%)
     
  • EUR/CHF

    1,0714
    -0,0009 (-0,09%)
     
  • EUR/CAD

    1,4364
    -0,0001 (-0,00%)
     

Agricoltura, Coldiretti: in 100mila nei campi senza Green pass

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 13 ott. (askanews) - L'obbligo del green pass scatta in agricoltura per circa 400mila lavoratori che in questo momento sono impegnati nelle campagne, dove in questi giorni si completa la vendemmia e effettuano la raccolta delle mele e quella delle olive. Secondo una analisi di Coldiretti, il 25%, circa 100.000 lavoratori agricoli stranieri o italiani, non è ancora vaccinato.

"Per non lasciare marcire le produzioni sugli alberi è importante intervenire per facilitare l'accesso al lavoro di quanti sono in regola - chiede il presidente della Coldiretti Ettore Prandini - l'attività agricola è legata ai cicli stagionali delle coltivazioni e non può essere fermata".

Tra le principali richieste dell'associazione agricola al Governo, la semplificazione e la velocizzazione delle operazioni di controllo, visto che le aziende agricole non possono contare sui tornelli per la verifica all'ingresso dei lavoratori. "Per garantire l'adeguata copertura degli organici necessari a salvare i raccolti è urgente però introdurre strumenti flessibili, concordati con i sindacati, che consentano a percettori di ammortizzatori sociali, studenti e pensionati italiani di poter collaborare temporaneamente alle attività nei campi ma - continua Prandini - c'è la necessità di prorogare i permessi di soggiorno ai lavoratori stagionali extracomunitari già presenti in Italia e di pubblicare il decreto flussi 2021".

Una esigenza - sottolinea la Coldiretti - per salvare il reddito delle imprese ma anche continuare a garantire gli approvvigionamenti alimentari alla popolazione in un momento in cui con la pandemia si è aperto uno scenario di riduzione degli scambi commerciali, accaparramenti, speculazioni e rincari dei prezzi che spinge la corsa dei singoli Stati ai beni essenziali per garantire l'alimentazione delle popolazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli