Italia markets close in 4 hours 15 minutes
  • FTSE MIB

    22.610,98
    -116,96 (-0,51%)
     
  • Dow Jones

    32.832,54
    +29,04 (+0,09%)
     
  • Nasdaq

    12.644,46
    -13,14 (-0,10%)
     
  • Nikkei 225

    27.999,96
    -249,28 (-0,88%)
     
  • Petrolio

    91,90
    +1,14 (+1,26%)
     
  • BTC-EUR

    22.870,69
    -827,89 (-3,49%)
     
  • CMC Crypto 200

    543,77
    +0,89 (+0,16%)
     
  • Oro

    1.790,00
    +3,20 (+0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,0224
    +0,0029 (+0,29%)
     
  • S&P 500

    4.140,06
    -5,13 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    20.003,44
    -42,33 (-0,21%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.730,40
    -26,82 (-0,71%)
     
  • EUR/GBP

    0,8448
    +0,0010 (+0,12%)
     
  • EUR/CHF

    0,9749
    +0,0013 (+0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,3146
    +0,0039 (+0,30%)
     

Covid, Ue prevede che stabilimenti blocco produrranno 3,6 mld dosi vaccini in 2022

·2 minuto per la lettura
FILE PHOTO: Vials labelled "Moderna, AstraZeneca, Pfizer - Biontech, Johnson&Johnson, Sputnik V coronavirus disease (COVID-19) vaccine" are seen in this illustration picture

BRUXELLES (Reuters) - Si prevede che l'anno prossimo gli impianti di produzione dei vaccini anti-Covid dell'Unione europea saranno in grado di fornire 3,6 miliardi di dosi su un totale di oltre 20 miliardi a livello globale.

È quanto affermato da due alti funzionari della Ue.

I Paesi del blocco stanno somministrando dosi di richiamo dopo che quasi il 70% della popolazione ha completato il ciclo di vaccinazione primario, mentre in Africa solo il 7% è stato immunizzato contro il coronavirus, secondo dati Ue.

"Produrremo in Europa molto più del necessario", ha detto il funzionario del blocco nel corso di una conferenza stampa, aggiungendo che la somministrazione di richiami non è in conflitto con l'obiettivo di inoculare tutto il resto del mondo, poiché l'Unione produce più di quanto abbia bisogno per se stessa.

Gli impianti presenti sul territorio dei 27 Stati membri produrranno 3,6 miliardi di dosi nel 2022, rispetto ai circa 3 miliardi di quest'anno, ha detto il funzionario, aggiungendo che "si tratta di molto più di quello di cui abbiamo bisogno per vaccinare e fornire richiami alla popolazione".

I funzionari non hanno fornito una ripartizione del totale in base alla casa farmaceutica di appartenenza.

A produrre il maggior numero di vaccini in Europa sono stati finora Pfizer e BioNTech.

Sul territorio della Ue sono inoltre presenti gli stabilimenti di produzione di AstraZeneca, Moderna e Johnson & Johnson. Anche Novavax ha una capacità di produzione nel blocco e si prevede che inizierà presto a consegnare i vaccini in Europa.

Un secondo funzionario ha detto che Bruxelles ha stimato che nel 2022 la produzione globale di vaccini anti-Covid supererà le 20 miliardi di dosi, grazie, tra gli altri fattori, alla capacità di fornitura di vaccini cinesi e russi, che è in aumento.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli