Italia markets close in 4 hours 16 minutes
  • FTSE MIB

    24.556,09
    +27,40 (+0,11%)
     
  • Dow Jones

    34.035,99
    +305,10 (+0,90%)
     
  • Nasdaq

    14.038,76
    +180,92 (+1,31%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,51
    +0,05 (+0,08%)
     
  • BTC-EUR

    50.637,73
    -2.130,88 (-4,04%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.348,98
    -31,96 (-2,31%)
     
  • Oro

    1.777,80
    +11,00 (+0,62%)
     
  • EUR/USD

    1,1995
    +0,0019 (+0,16%)
     
  • S&P 500

    4.170,42
    +45,76 (+1,11%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.009,27
    +15,84 (+0,40%)
     
  • EUR/GBP

    0,8692
    +0,0009 (+0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,1011
    -0,0022 (-0,20%)
     
  • EUR/CAD

    1,4983
    -0,0027 (-0,18%)
     

Covid Veneto, 1.304 contagi: il bollettino del 25 febbraio

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Nelle ultime 24 ore in Veneto abbiamo avuto 1.304 nuovi positivi al Covid-19 su un totale di 47.356 tamponi pari ad un'incidenza del 2,75%, mentre vi sono 1.351 ricoverati, 1.217 nelle aree non critiche con un calo di 30 ricoveri e 134 in terapia intensiva (+2)". Lo ha detto il presidente della Regione Veneto Luca Zaia oggi nel corso del punto stampa presentando il bollettino sulla diffusione del Covid aggiornato alle ore 8 di stamane.

Zaia ha avvertito che "ci sono piccoli campanelli d'allarme, in linea con l'andamento nazionale. Rispetto a quello che sta succedendo in altre regioni, vedi l'Umbria, l'Emilia Romagna e la provincia di Brescia, la situazione in Veneto è buona ma, se guardiamo il dato dei positivi, la percentuale di incidenza che all'inizio dell'anno era intorno all'1,4% oggi è quasi al 3%, è quindi raddoppiata, su piccoli numeri ma c'è una tendenza all'aumento -ha avvertito Zaia- e, l'indice Rt che era sotto lo 0,60 oggi è dell'0,92".

Quindi il governatore del Veneto non ha nascosto che "la preoccupazione c'è, perché dal punto di vista sanitario dobbiamo evitare l'aumento della pressione ospedaliera e poi non dimentichiamoci che con l'Rt 1 si va in zona arancione e ciò vorrebbe dire nuove restrizioni", ha concluso.