Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,69 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,68 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,58 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,39 (-0,61%)
     
  • BTC-EUR

    45.079,39
    -6.603,10 (-12,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    +10,50 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8657
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,1020
    -0,0013 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4982
    -0,0028 (-0,18%)
     

Covid, Vissani: "Ristoratori di tutt'Italia unitevi"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Gianfranco Vissani contro le nuove restrizioni imposte dal decreto Pasqua 2021. "Con la zona arancione il cibo lo andiamo a dare ai cinghiali", scandisce lo chef parlando con la La Verità e esortando tutti i suoi colleghi a unirsi. "Loro non dovrebbero pensare solo agli statali. Gli impiegati statali hanno 14 stipendi. Hanno pure qualche incentivo. E ogni mese i soldi arrivano. A noi imprenditori no. Viviamo in un mondo surreale" afferma lo chef.

Vissani argomenta che i ristoratori nelle grandi città "guadagnano un sacco con il delivery" e che nelle grandi città "i ristoranti sono sempre pieni". "In Italia c'è molto individualismo e manca la coesione tra i ristoratori. Non si rendono conto che l'unione fa la forza" afferma ancora Vissani.