Italia markets open in 7 hours 44 minutes
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,67 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,54 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,67 (+0,14%)
     
  • EUR/USD

    1,1979
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • BTC-EUR

    47.147,90
    -4.478,58 (-8,67%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,61 (+0,61%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     

Credem: oltre mezzo mln di giornate di smart working nel 2020, risparmiate più di 300 tonnellate di CO2

simone borghi
·1 minuto per la lettura

Oltre 5.800 persone in smart working pari al 93% dell’organico ed oltre 513 mila giornate di lavoro da remoto effettuate che hanno consentito di evitare spostamenti per quasi 20 milioni di chilometri con un risparmio di circa 330 mila kg di CO2. Sono questi alcuni dei principali numeri legati all'utilizzo dello smart working nel Gruppo Credem, tra i principali e più solidi gruppi bancari nazionali, durante il 2020 e che costituiscono anche il trend dei primi mesi del 2021. Per Credem lo smart working, adottato dal 2015, rappresenta uno dei pilastri della strategia di investimento sulle Persone. Da una indagine interna condotta a fine 2020 su oltre 4.500 persone è emerso che il 92,5% ha collaborato bene con i colleghi a distanza, il 96,3% ha ridotto le stampe di oltre il 50%, l’80% non ha avuto difficoltà nella gestione delle attività, il 70% ha imparato l'uso di nuovi strumenti, ed il 74,2% ha avuto una buona capacità di concentrazione. Credem, inoltre, ha vinto nella categoria grandi imprese il premio “Smart Working Awards 2020” assegnato dall’Osservatorio Smart Working della School of Management del Politecnico di Milano alle organizzazioni che si sono distinte per capacità di innovazione nell’ambito lavorativo grazie alle loro iniziative di smart working.