Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.088,36
    -340,57 (-1,52%)
     
  • Dow Jones

    30.996,98
    -179,03 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    13.543,06
    +12,15 (+0,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.631,45
    -125,41 (-0,44%)
     
  • Petrolio

    51,98
    -1,15 (-2,16%)
     
  • BTC-EUR

    27.500,86
    +2.443,44 (+9,75%)
     
  • CMC Crypto 200

    662,05
    +52,06 (+8,53%)
     
  • Oro

    1.855,50
    -10,40 (-0,56%)
     
  • EUR/USD

    1,2174
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    3.841,47
    -11,60 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    29.447,85
    -479,91 (-1,60%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.602,41
    -15,94 (-0,44%)
     
  • EUR/GBP

    0,8892
    +0,0033 (+0,37%)
     
  • EUR/CHF

    1,0770
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,5499
    +0,0123 (+0,80%)
     

Credit Suisse stima rosso trim4 su maggiori accantonamenti per contenzioso Usa

·1 minuto per la lettura
La bandiera svizzera davanti alla sede centrale di Credit Suisse a Zurigo

ZURIGO (Reuters) - Credit Suisse ha detto oggi di prevedere una perdita netta per il quarto trimestre, dopo aver incrementato a 850 milioni di dollari gli accantonamenti per una disputa legale di lunga data negli Stati Uniti.

La banca aveva già accantonato 300 milioni di dollari in relazione alla disputa decennale su un titolo garantito da mutuo residenziale (Rmbs) statunitense, ma a dicembre aveva comunicato che la cifra era destinata a salire a 650 milioni.

La banca, che nel quarto trimestre del 2019 ha riportato un'utile netto di 852 milioni di franchi svizzeri, pubblicherà i propri risultati trimestrali il 18 febbraio.

In aggiunta al profit warning, la banca svizzera ha fornito anche un aggiornamento sul proprio trading a dicembre, affermando di aver continuato ad operare a livelli simili a quelli resi noti in occasione del proprio 'investor day' il 15 dicembre.

Ha aggiunto di aver notato una migliore attività di trading su base annuale per la propria divisione di gestione patrimoniale, in particolare in Asia, che ha contribuito a compensare gli effetti di conversione del franco svizzero più forte e la pressione sul proprio margine di interesse.

La banca d'investimento ha continuato ad avere una buona performance, secondo Credit Suisse, con un aumento di oltre il 15% su base annuale per i ricavi in dollari nel quarto trimestre.

(Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Milano Maria Pia Quaglia)