Italia markets open in 8 hours 1 minute
  • Dow Jones

    26.519,95
    -943,24 (-3,43%)
     
  • Nasdaq

    11.004,87
    -426,48 (-3,73%)
     
  • Nikkei 225

    23.418,51
    -67,29 (-0,29%)
     
  • EUR/USD

    1,1752
    -0,0037 (-0,32%)
     
  • BTC-EUR

    11.296,11
    +91,75 (+0,82%)
     
  • CMC Crypto 200

    261,22
    -11,47 (-4,20%)
     
  • HANG SENG

    24.708,80
    -78,39 (-0,32%)
     
  • S&P 500

    3.271,03
    -119,65 (-3,53%)
     

Crema, entrano senza mascherina all'ipermercato: scoppia maxi rissa - VIDEO

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Momenti di grande tensione a Crema. Nel tardo pomeriggio di domenica 27 settembre, due uomini sono entrati in un ipermercato della cittadina del Cremonese senza indossare la mascherina, obbligatoria negli ambienti al chiuso per evitare il contagio da coronavirus. I clienti sono stati immediatamente fermati e rimproverati da un addetto alla sicurezza, ma la reazione dei due è stata furibonda e inaspettata, scatenando una maxi-rissa all’interno del supermarket.

Come riportano oggi le testate locali "La Provincia di Crema" e "Zona locale Crema", e guardando alcuni video pubblicati sui social e su Youtube da un testimone oculare della vicenda, i due uomini non hanno affatto preso bene il richiamo e hanno iniziato a dare in escandescenze: hanno lanciato in aria i cestelli della spesa e hanno aggredito l'addetto alla sicurezza, che si è difeso. Ne è nato un parapiglia generale, tra clienti che urlavano e che cercavano di bloccare e calmare i contendenti.

GUARDA ANCHE - Virus e mascherine: tutti i comportamenti sbagliati

Le acque si sono calmate, ma solo per pochi attimi. I “furbetti” senza mascherina sono infatti usciti dall'ipermercato, per poi ritornare muniti di cric. Uno di loro si è avvicinato minacciosamente all'addetto alla sicurezza che lo aveva rimproverato in precedenza. A quel punto la situazione rischiava davvero di degenerare: per fortuna qualcuno aveva già avvertito la polizia, giunta sul posto. Gli agenti sono riusciti ad evitare il peggio e a separare i contendenti. I due aggressori “smascherati” sono stati portati in commissariato e denunciati.

GUARDA ANCHE - Di Maio, foto di gruppo imprudente