Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.769,65
    -316,39 (-0,93%)
     
  • Nasdaq

    11.550,42
    -34,13 (-0,29%)
     
  • Nikkei 225

    27.346,88
    +19,77 (+0,07%)
     
  • EUR/USD

    1,0925
    +0,0059 (+0,55%)
     
  • BTC-EUR

    21.156,32
    -231,90 (-1,08%)
     
  • CMC Crypto 200

    522,56
    +279,89 (+115,33%)
     
  • HANG SENG

    22.072,18
    +229,85 (+1,05%)
     
  • S&P 500

    4.056,31
    -20,29 (-0,50%)
     

Criptovalute, Coinbase taglierà quasi 1.000 posti di lavoro

Una rappresentazione di criptovalute è visibile davanti al logo di Coinbase

(Reuters) - Coinbase, piattaforma statunitense per lo scambio di criptovalute, ha annunciato che taglierà circa 950 posti di lavoro nell'ambito di un piano di ristrutturazione.

Si tratta della terza tornata di licenziamenti a partire dall'anno scorso.

Le azioni della società sono salite del 3,3% a 39,53 dollari nelle contrattazioni premarket.

Coinbase ha dichiarato che prevede di sostenere spese di ristrutturazione per un totale di circa 149-163 milioni di dollari.

L'anno scorso sono stati bruciati oltre mille miliardi di dollari nel settore delle criptovalute a causa dell'aumento dei tassi di interesse e delle preoccupazioni per una recessione economica. Il crollo ha anche costretto operatori chiave del settore come Three Arrows Capital e Celsius Network a chiudere i battenti.

Tuttavia, il colpo definitivo è arrivato dopo che Ftx, la più grande piattaforma di criptovalute, ha presentato un'istanza di protezione dal fallimento a novembre. La rapida caduta di Ftx ha dato origine a un severo controllo normativo sul modo in cui le principali piattaforme custodiscono i fondi degli utenti.

Le difficoltà del mondo delle criptovalute sono continuate quest'anno, segnate dal crollo dei depositi, dai licenziamenti e da molteplici ostacoli legali.

A novembre Coinbase ha tagliato più di 60 posti di lavoro nei team di reclutamento e di onboarding istituzionale, dopo aver licenziato 1.100 dipendenti, pari al 18% della forza lavoro complessiva, a giugno.

(Tradotto da Chiara Bontacchio, editing Gianluca Semeraro)