Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    +396,48 (+3,01%)
     
  • Nikkei 225

    29.663,50
    +697,49 (+2,41%)
     
  • EUR/USD

    1,2051
    -0,0036 (-0,30%)
     
  • BTC-EUR

    40.633,64
    +2.836,23 (+7,50%)
     
  • CMC Crypto 200

    980,03
    +51,80 (+5,58%)
     
  • HANG SENG

    29.452,57
    +472,36 (+1,63%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     

Crisi di governo: il premier verso le dimissioni. In arrivo un Conte ter

Alessandra Caparello
·1 minuto per la lettura

Il primo ministro italiano Giuseppe Conte è vicino alle dimissioni, ma spera poi di formare un nuovo governo che possa contare su una maggioranza più ampia. A riferirlo Reuters citando fondi vicine. "Il mio obiettivo è quello di trovare un accordo che dia una chiara prospettiva politica per governare fino alla fine della legislazione", ha detto Conte, secondo il quotidiano La Repubblica. Il premier potrebbe consegnare le sue dimissioni al capo dello Stato già da martedì e poi mettere insieme una nuova coalizione che attinga ai membri centristi e ai cosiddetti "responsabili" del parlamento. Anche se Conte è sopravvissuto a un successivo voto di fiducia in parlamento la scorsa settimana, non è riuscito ad assicurarsi la maggioranza assoluta al Senato, il che significa che farà fatica ad attuare qualsiasi programma politico a meno che non possa attingere a un nuovo sostegno. Il presidente del Consiglio ha fatto appello ai legislatori centristi e non allineati del Senato per unirsi alle file del governo, ma pochi hanno risposto finora. Il Corriere della Sera ha detto che Conte vorrebbe riportare Renzi a bordo e starebbe cercando di creare un "governo di sicurezza nazionale", che avrebbe avuto anche l'appoggio di alcuni politici moderati di centro-destra.