Italia markets close in 6 hours 58 minutes
  • FTSE MIB

    23.152,89
    -111,97 (-0,48%)
     
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    29.408,17
    -255,33 (-0,86%)
     
  • Petrolio

    60,02
    -0,62 (-1,02%)
     
  • BTC-EUR

    40.881,22
    +1.464,54 (+3,72%)
     
  • CMC Crypto 200

    988,00
    +1,35 (+0,14%)
     
  • Oro

    1.721,30
    -1,70 (-0,10%)
     
  • EUR/USD

    1,2011
    -0,0049 (-0,41%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     
  • HANG SENG

    29.095,86
    -356,71 (-1,21%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.694,64
    -11,98 (-0,32%)
     
  • EUR/GBP

    0,8656
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CHF

    1,1024
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,5224
    -0,0007 (-0,05%)
     

Governo, Mario Draghi ottiene la fiducia alla Camera: le news in tempo reale

Primo Piano
·10 minuto per la lettura

Mario Draghi, dopo aver incassato il sostegno al Senato con 262 voti a favore e 40 contrari, anche alla Camera ha avuto la fiducia: 535 deputati hanno votato sì, 56 no, 5 gli astenuti. Nella sua replica ha parlato di un "governo senza aggettivi", né tecnico né politico, dove essere uniti non è più un'opzione ma "un dovere" per amore dell'Italia.

Governo Draghi, ecco i nomi dei 23 ministri

LE NOTIZIE DI GIOVEDI' 18 FEBBRAIO

Ore 23.55 - Sono 31 i dissidenti del M5s alla Camera | Sono in tutto 16 i deputati M5s che alla Camera hanno votato contro la fiducia al governo Draghi. È quanto risulta dai tabulati della votazione. Sono in tutto 12 i pentastellati che non hanno partecipato al voto, ma a questi va sottratta la deputata Elisa Scutellà, assente in quanto malata.

LEGGI ANCHE - Governo Draghi, 12 deputati M5S assenti a voto e 4 astenuti: chi sono

LEGGI ANCHE - Governo, 535 sì per Draghi. Monti resta il più votato

VIDEO - Mario Draghi ottiene la fiducia della Camera con 535 sì

Ore 23.04 - Crimi: "Fiducia per far contare voto elettori, ora unità" | "Con il proprio voto favorevole, il MoVimento 5 Stelle ha deciso di rispettare quel patto sottoscritto all'inizio della legislatura con gli elettori, che ci hanno conferito un mandato imperativo: far contare il loro voto e lavorare per il solo bene comune. Far contare quel voto significa oggi essere lì dove si scrivono le leggi, i decreti, che producono effetti nella vita di 60 milioni di persone". Lo scrive su Fb Vito Crimi. "Oggi la nostra comunità nazionale ha bisogno di unità. Ha bisogno che vengano messi da parte egoismi e protagonismi, e che ci si impegni a costruire insieme l'Italia del futuro", sottolinea.

Ore 22.33 - Tre leghisti passano a FdI | Sono in tutto tre gli esponenti leghisti hanno lasciato il partito di Matteo Salvini e si sono mossi verso verso Fratelli d'Italia nel giorno della fiducia alla Camera al governo Draghi: Gianluca Vinci, Vincenzo Sofo e Tommaso Coviello.

Ore 22.19 - Draghi in Aula per l'annuncio della fiducia, poi lascia Camera | Il premier Mario Draghi ha lasciato la Camera dopo l'annuncio dei risultati del voto di fiducia da parte del presidente della Camera Roberto Fico. Draghi, che si era assentato durante la prima e seconda chiama, è tornato poco prima dell'annuncio della fiducia.

Ore 22.05 - Draghi, 16 M5S votano no a fiducia, 12 assenti | Sono sono sedici i deputati del M5S che hanno votato contro la fiducia al governo Draghi. In quattro si sono astenuti. Due risultano in missione. In dodici non hanno risposto alla votazione.

Ore 21.47 - Dalla Camera arriva la fiducia al governo Draghi: 535 sì, 56 no | La Camera accorda la fiducia al governo Draghi con 535 voti a favore, 56 contrari e cinque astenuti.

GUARDA ANCHE - Draghi: "Semplificazione per difendersi dalla corruzione"

Ore 21.40 - Vinci vota no e passa dalla Lega a FdI | "Fratelli d'Italia è l'unica forza di opposizione al governo Draghi ed è normale che coloro che si ritengano incompatibili con il Pd, il M5S e il partito di Renzi scelgano il nostro movimento come loro casa naturale. Benvenuto al deputato Gianluca Vinci che da oggi entra a far parte del nostro gruppo parlamentare. Insieme lavoreremo per tutelare gli italiani e dare loro quelle risposte che un governo, in continuità con il Conte 2 e fortemente sbilanciato a sinistra, non riuscirà a dare". Lo dichiara il capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.

LEGGI ANCHE - Sondaggi politici: centrodestra avanti anche con Conte in campo

Ore 21.32 - M5s, Baroni e Corda votano no | Tra i "no" non annunciati del Movimento anche quello del deputato laziale Massimo Enrico Baroni e quello della deputata Emanuela Corda.

Ore 21.06 - Vinci (Lega) ha votato no alla fiducia a Draghi | Il deputato della Lega Gianluca Vinci ha votato no alla fiducia al governo Draghi alla Camera.

Ore 21.03 - Raduzzi e Villarosa (M5s) si astengono su voto fiducia | Il deputato M5s, Raphael Raduzzi e l'ex sottosegretario al Mef, Alessio Villarosa, si sono astenuti nel voto di fiducia al governo Draghi durante la prima 'chiama'.

Ore 20.37 - Finito il dibattito, inizia il voto | Alla Camera è terminato il dibattito e inizia il voto di fiducia.

LEGGI ANCHE - Forza Italia, corsa per capogruppo a Camera: spunta Paolo Zangrillo

Ore 20.19 - Crippa (M5s): ci saremo ma non a tutti i costi | "Noi ci saremo, ma non ad ogni costo, resteremo fedeli ai nostri principi". Lo ha detto il capogruppo del M5s alla Camera, Davide Crippa, intervenendo in Aula sulla fiducia al governo Draghi.

LEGGI ANCHE - Governo Draghi, Di Battista: "C'è un'opposizione da costruire"

Ore 20.04 - Governo Draghi, 6 deputati M5s allo scoperto: "Voteremo no" | "Esprimiamo la nostra piena solidarietà ai senatori M5S espulsi per aver votato contro la fiducia a questo Governo della grande ammucchiata, per essersi astenuti o per non essere stati presenti. La loro espulsione suona anche come un avvertimento nei confronti di noi deputati". Lo affermano Pino Cabras, Andrea Colletti, Jessica Costanzo, Paolo Giuliodori, Alvise Maniero e Andrea Vallascas annunciando che "anche noi voteremo convintamente 'no'".

LEGGI ANCHE - Da Brecht a Gandhi: le citazioni di Meloni

Ore 19.48 - Camera, tutti in piedi ricordano Franco Marini | Tutti i deputati nell'Aula della Camera si sono levati in piedi a applaudire quando il capogruppo Graziano Delrio ha ricordato l'ex presidente del Senato Franco Marini.

Ore 19.44 - Meloni (FdI): Draghi vedrà quanti dissidenti nel semestre bianco | "Oggi sono tutti con lei, poi vedrà quando scatterà il semestre bianco.. vedrà quanti temerari dissidenti usciranno fuori". L'ha detto Giorgia Meloni, deputata e presidente di Fratelli d'Italia rivolgendosi al premier Mario Draghi, durante la dichiarazione di voto in Aula sulla fiducia al governo.

Ore 19.16 - Dieci deputati M5S parleranno a titolo personale | Sono già dieci, a quanto si apprende alla Camera, i deputati del M5S iscritti a parlare a titolo personale nelle dichiarazioni di voto. Si tratta dei deputati Alvise, Raffa, Forciniti, Cabras, Colletti, Costanzo, Giuliodori, Vallascas, Russo, Testamento. Gran parte di questi hanno già manifestato, nei giorni scorsi, il loro dissenso sul voto di fiducia al governo Draghi.

LEGGI ANCHE: Boschi a Draghi: "Se lei fallisce, Italia perde"

Ore 18.32 - Draghi: "Durata processi sia ragionevole, in linea con Ue" | Il governo si impegna a "migliorare la giustizia civile e penale" e sulla necessità di "un processo giusto e di durata ragionevole in linea con la durata degli altri Paesi europei". Lo dice il premier Mario Draghi nella replica alla Camera.

Ore 18.22 - Draghi: "Sport colpito da pandemia, impegno a sostenerlo" | "Il fatto che non abbia detto nulla ieri" sullo sport "non significa che non sia meno importante. È un mondo profondamente radicato nella nostra società e nell'immaginario collettivo, fortemente colpito dalla pandemia. Questo governo si impegna a preservare e sostenere sistema il sportivo italiano tenendo conto della sua peculiare struttura e dei molteplici aspetti che lo caratterizzano..." . Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nella replica alla Camera.

Ore 18.19 - Draghi: "Sguardo al futuro caratterizzerà azione governo" | "Spero che condividiate questo sguardo costantemente rivolto al futuro che confido ispiri lo sforzo comune" per uscire dalla pandemia e dalla crisi economica e che "certamente caratterizzerà l'azione del mio governo". Lo dice il premier Mario Draghi nella replica alla Camera

Ore 18.00 - Governo, ripresa Aula Camera con repliche Draghi | E' ripresa la seduta dell'Aula della Camera con le repliche del premier Mario Draghi. A seguire le dichiarazioni di voto sulla fiducia.

VIDEO - M5s espelle 15 senatori che hanno votato no a fiducia

Ore 17.25 - Berlusconi: "Maturazione europeista Salvini era scontata" | "Se mi immaginavo di condividere con Matteo Salvini non solo il tifo per il Milan ma anche un europeismo rinnovato? È una maturazione che ritenevo scontata". Lo ha detto il leader di Fi Silvio Berlusconi, a margine della presentazione del nuovo sponsor del Monza Calcio di cui è presidente. "Oggi uno Stato in Europa non può mai pensare di poter sostenere da solo l'aggressione di una potenza internazionale come la Cina ad esempio. Una aggressione commerciale, politica o anche magari militare. Ritenevo scontato che il sovranismo fosse qualcosa di superato quindi impossibile da portare avanti", ha concluso.

Ore 16.57 - Berlusconi: "Draghi? Da lui mi aspetto moltissimo" | "Mi aspetto più da SuperMario Balotelli o da SuperMario Draghi? Ci aspettiamo moltissimo da entrambi. Il suo discorso mi è piaciuto, ora deve affrontare problemi con cuore oltre che mente, in modo che si possa dare via alla campagna di ricostruzione che in molti hanno paragonato alla ricostruzione dopoguerra". Lo ha detto il leader di Fi Silvio Berlusconi, a margine della presentazione del nuovo sponsor del Monza Calcio di cui è presidente.

LEGGI ANCHE: Conto alla rovescia per prima manovra Draghi: 32 mld per ristori

Ore 16.16 - Zingaretti a Salvini: "Ora coerenza e stop bandierine" | Con Matteo Salvini "ci è sembrato corretto incontrarci, rimaniamo forze alternative ma ora" al governo "oltre alle parole serve la coerenza dei comportamenti. E' un leader politico forte delle sue idee, che combatte per le sue idee come combattiamo tutti. Quello che ho detto a Salvini vale anche per me: basta con la fibrillazione delle bandierine da mettere". Lo dice Nicola Zingaretti, segretario del Pd, a Oggi è un altro giorno su Rai1.

LEGGI ANCHE: Casalino: "Mio futuro? Forse in Parlamento"

Ore 15.19 - Crucioli (M5s): "Sto lavorando a gruppo ex M5s" | "Ci sto lavorando" al gruppo e "sto lavorando anche" al nome. Lo dice a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora, l'ormai ex senatore M5S Mattia Crucioli. "Tecnicamente siamo nel Misto ora, ma io - afferma - voglio fare una opposizione seria".

Ore 14.16 - Salvini: "Problemi ovunque abbia lavorato Arcuri" | "Non è possibile che noi siamo pronti e si debba partire a rilento perché non ci sono le dosi: hanno sbagliato in Europa o a sbagliare è stato Arcuri? Ci sono stati problemi sulle mascherine, sulla scuola, sui vaccini, sull'Ilva, tutti settori in cui ha lavorato il commissario Arcuri: mi sembra evidente cosa possa pensare di lui...": è quanto ha detto il leader della Lega Matteo Salvini intervenuto su Telelombardia.

LEGGI ANCHE: Salvini: "Presto nuovi arrivi alla Lega, non solo da M5S"

Ore 13.42 - Parlamento europeo, Sofo lascia la Lega e va verso Ecr di Meloni | L'eurodeputato leghista Vincenzo Sofo ha annunciato la decisione di lasciare il movimento politico guidato da Matteo Salvini in seguito al voto di fiducia dato dalla Lega al governo Draghi. Sofo lascia quindi il gruppo Identità e Democrazia e annuncia la volontà di restare al Pe passando al gruppo dei Conservatori e Riformisti (Ecr) guidato da Giorgia Meloni.

Ore 12.34 - Grillo: "Dobbiamo fare un salto quantico, unità e patto verde unica strada" | "Siamo nell'era della resilienza, dell’antropocene, e dobbiamo necessariamente effettuare un salto quantico, passare da un regime di equilibrio (che realmente non lo è più) a un altro e l’unità, il patto verde, è l’unica strada". Lo scrive Beppe Grillo su Fb.

Ore 11.46 - Lezzi: "Espulsa? Mi candido a direttivo M5S" | La senatrice: "Credo che il 41% degli iscritti contrari ad allearsi con tutti, compresi Berlusconi, Salvini e Renzi, debbano essere rappresentati"

Ore 10.55 - M5S espelle 15 senatori che hanno votato no | Ad annunciarlo, con un post su Facebook, il capo politico del M5S, Vito Crimi

Ore 10.20 - Renzi: "Altro che crisi al buio, qui si vede la luce" | "Abbiamo a Palazzo Chigi l'italiano più stimato nel mondo, una maggioranza molto ampia e senza compravendita di senatori, i 209 miliardi europei in buone mani, lo spread che scende, la destra che è spaccata, molte conversioni all'europeismo, i grillini estremisti fuori dalla maggioranza, il ritorno della competenza, i professionisti a pagamento dei talk show spiazzati dalla politica. Non male, dai". Lo scrive il leader di Italia Viva su Facebook.

Ore 09.33 - Cacciari: "Per Draghi sarà difficile fare riforme" | In un'intervista alla Stampa, l'ex sindaco di Venezia ribadisce che "a pagare di più, a parte chi crepa, sono i giovani, le donne, i lavoratori fragili"

Ore 08.51 - Fiducia Senato larga ma Monti fece meglio | Draghi ottiene la fiducia del Senato con la prevista, larghissima maggioranza, ma si ferma a 262 voti, contro i 281 toccati dal senatore a vita nel 2011.

Ore 08.31 - Chi sono i 15 senatori Cinquestelle che hanno detto no a Draghi | Saranno espulsi dal Movimento 5 stelle i dissidenti che hanno votato contro la fiducia al governo Draghi. Lo confermano fonti qualificate M5s

Ore 08.00 - Governo Draghi, oggi il voto alla Camera | Dopo il voto di ieri al Senato, si svolge oggi alla Camera il dibattito per la fiducia al governo guidato da Mario Draghi.

VIDEO - Draghi: "Rappresentiamo tutti i cittadini"