FTSE MIB
21.819,48
+143,73
0,66%
Genera grafico per FTSEMIB.MI
ALL-SHARE
23.265,11
+147,39
0,64%
ITLMS.MI
Ftse 100
6.703,00
+28,26
0,42%
^FTSE
Dax
9.548,68
+4,49
0,05%
^GDAXI
Dow Jones
16.501,65
0,00
0,00%
^DJI
S&P 500
1.878,61
+3,22
0,17%
^GSPC
Nikkei 225
14.505,24
+100,25
0,70%
^N225
Euro-Dollaro
1,3836
0,0004
0,03%
Genera grafico per EURUSD=X
Euro-Sterlina
0,8232
0,0001
0,01%
EURGBP=X
Euro-Franc...
1,2199
0,0003
0,03%
EURCHF=X
Dollaro-St...
0,5950
0,0002
0,03%
USDGBP=X
Euro-Yen
141,7030
0,2414
0,17%
EURJPY=X
Euro-Yuan
8,6514
0,0081
0,09%
EURCNY=X
Euro-Rublo
49,4927
0,0162
0,03%
EURRUB=X
Petrolio gr.
102,00
0,06
0,06%
Genera grafico per CLM14.NYM
Gas naturale
4,71
0,00
0,06%
NGK14.NYM
Oro
1.292,50
+1,90
0,15%
GCM14.CMX
Argento
19,58
0,11
0,55%
SIK14.CMX
Rame
3,12
0,01
0,16%
HGK14.CMX
Grano
698,25
+1,75
0,25%
WN14.CBT
Mais
508,75
+1,50
0,30%
CN14.CBT
 

Crisi, la Grecia vuol comprare il suo debito

Un piano per riacquistare il proprio debito. La Grecia ci prova e vorrebbe far partire un’azione di riacquisto volontario di titoli di Stato da 10 miliardi di euro, a prezzo, però, molto scontato. Si tratta di una delle condizioni imposte al Paese per poter accedere ai fondi dell’Unione europea e del Fmi.

L’agenzia nazionale del debito ha fatto sapere che i detentori di titoli dovranno presentare le loro obbligazioni entro venerdì per ricevere in cambio un pagamento tra il 32,2 e il 40% del valore nominale, a seconda della scadenza delle 20 serie di titoli. Gli investitori devono dichiarare il proprio interesse a vendere tra il 7 e il 17 dicembre. Il principio del meccanismo si basa su di una situazione in cui il debitore non riesce ad onorare i suoi impegni, i creditori, allora, possono decidere che la cosa migliore da fare sia quella di vendere il debito scontato ad una parte terza. Ciò significa che il creditore non subisce una perdita totale del suo investimento, ma una svalutazione, recuperando così una frazione del debito originario. Insomma, piuttosto che niente, meglio piuttosto. L’organismo che acquista il debito sofferente, sta scommettendo che il debitore sarà in grado di pagare una quota maggiore del valore nominale del debito in un secondo momento, dando loro un utile sull’affare.

Scende sotto la soglia del 15%, al 14,60% per la precisione, il tasso sui titoli di Stato ellenici a 10 anni, dopo l’annuncio del riacquisto del debito (buyback). Si tratta del livello più basso dalla ristrutturazione del debito greco. Lo spread tra i titoli greci e il bund tedesco si attesta a 1.324 punti base. Se la Grecia può ricomprare parte del suo debito a questo ritmo, allora otterrà un risparmio del 65% rispetto al valore nominale delle obbligazioni acquistate. L’obiettivo è che il riacquisto dovrebbe ridurre il debito reco fino a 40 miliardi di euro, ma c’è più di un dubbio sulla disponibilità effettiva dei creditori del Paese. Il fatto è che se si immagina che la Grecia possa evitare un default e rimanere all’interno dell’Eurozona, allora si può mantenere il debito e richiedere il pagamento completo quando le obbligazioni sono in scadenza. Diversamente, la possibilità che la Grecia possa fallire, vuole essere scongiurata proprio attraverso la tranche di aiuti che il governo Samaras spera di ottenere dopo il buyback.

Intanto la cancelliera tedesca Angela Merkel apre all’ipotesi della cancellazione del debito della Grecia. In un’intervista a Bild am Sonntag, la Merkel ha precisato di non poter escludere che questo avvenga dopo il 2014. “Se la Grecia arriverà a uscirne con i suoi mezzi senza ricorrere a nuovi debiti, dovremo rivedere e valutare la situazione. Questo non accadrà prima del 2015, se tutto procede come previsto”, ha spiegato. “Il programma di aiuti alla Grecia in corso si estende fino al 2014. E noi abbiamo offerto due anni supplementari, fino al 2016, alla Grecia, perché possa raggiungere alcuni obiettivi di bilancio”.

E proprio nei giorni scorsi, il capogruppo delle Spd al Bundestag, Frank-Walter Steinmeier, aveva accusato il governo di aver nascosto l’”ineludibilita” della cancellazione del debito greco solo per ragioni di politica interna. Ad ogni modo, Berlino ha subito smentito la notizia: “Nessun taglio per Atene”. Il portavoce del governo tedesco Steffen Seibert precisa che la possibilità di tagliare il debito greco è “un’interpretazione fantasiosa” delle dichiarazioni rilasciate dalla cancelliera. “La Merkel ha ribadito che si prenderanno in considerazione nuove misure nel 2014-2015 nel caso di necessità, ma non il taglio del debito”.

Atene, comunque, vuole iniziare il buyback per poter accedere ai 43 miliardi di euro che l’Unione e il Fmi sono pronti a versare. La cancellazione del debito, nel caso si dovesse affrontare, diventerà attuale nel 2015. Intanto sarebbe opportuno evitare il default. E sotto il Partenone stanno facendo tutto il necessario in questo senso.


Discesa da 3 a 5 barre
Qui di seguito tratteremo un pattern elaborato da Oliver Velez e Frank Capra, autori di Master Trader, che reputo uno tra i migliori libri tradotti in italiano sulle tecniche di trading...
Come usare la
Andrews' Pitchfork

La Andrews’ Pitchfork prende
il nome dal suo ideatore, Alan Andrews che ha messo a punto questo strumento per identificare
gli obiettivi di prezzo e calcolare
la velocità con la quale tali obiettivi possono essere raggiunti...
Un setup completo di ingresso con la Barra di Esaurimento
Uno dei miei pattern preferiti
di inversione è senz’altro quella
che definisco come “Barra di Esaurimento” che per brevità
d’ora innanzi indicheremo con
la sigla “BE”...


UNA PAROLA AL GIORNO


Rialzista
Sai che cosa si indica con questo termine nel linguaggio finanziario e borsistico? Scoprilo subito!


Le ultime notizie

  • Il fiscal cliff frena le Borse. Titoli da preferire e da evitare
    Fiscal Cliff, corsa contro il tempo Yahoo! Finanza - ven 28 dic 2012 18:35 CET

    Una corsa contro il tempo. Questione di giorni. Anzi, di ore. L’America ha tempo fino al 31 dicembre per evitare il baratro fiscale. Lo spettro del “fiscal cliff” diventa … Continua »Fiscal Cliff, corsa contro il tempo

    Il fiscal cliff frena le Borse. Titoli da preferire e da evitare

    Una corsa contro il tempo. Questione di giorni. Anzi, di ore. L’America ha tempo fino al 31 dicembre per evitare il baratro fiscale. Lo spettro del “fiscal cliff” diventa sempre più minaccioso anche perché, ad oggi, il presidente Barack Obama e il Congresso (a maggioranza repubblicana) non hanno trovato nessun accordo.

  • Barack Obama torna alla Casa Bianca
    Stati Uniti, minaccia fiscal cliff Yahoo! Finanza - ven 21 dic 2012 14:42 CET

    Nessun accordo sul fiscal cliff. Non c’è stato alcun voto per il “piano B” dello speaker della Camera repubblicana, John Boehner. Tutto saltato perché mancavano i voti … Continua »Stati Uniti, minaccia fiscal cliff

    Barack Obama torna alla Casa Bianca

    Nessun accordo sul fiscal cliff. Non c’è stato alcun voto per il “piano B” dello speaker della Camera repubblicana, John Boehner. Tutto saltato perché mancavano i voti necessari. Il “piano B” di Boehner prevedeva un aumento delle tasse solo per chi guadagna oltre un milione di dollari.

  • Europa, ora il debito tedesco fa paura Yahoo! Finanza - mer 19 dic 2012 16:26 CET

    Anche la Germania deve fare i conti con il suo debito pubblico. Secondo Bruxelles non ci sono rischi nel breve termine, ma bisogna ridurre il debito. Tutta colpa della … Continua »Europa, ora il debito tedesco fa paura

    Anche la Germania deve fare i conti con il suo debito pubblico. Secondo Bruxelles non ci sono rischi nel breve termine, ma bisogna ridurre il debito. Tutta colpa della spesa previdenziale e sanitaria di uno Stato sempre più vecchio. Il Rischio è che il debito non scenderà sotto il 60% del Pil prima del 2030. Uno smacco …

  • La mossa di Mario Draghi
    Mario Draghi, uomo dell'anno per il FT Yahoo! Finanza - ven 14 dic 2012 14:52 CET

    “L’italiano determinato a salvare l’euro”. Il Financial Times ha incoronato Mario Draghi l’uomo dell’anno 2012. Ecco cosa ha fatto negli ultimi 12 mesi il governatore … Continua »Mario Draghi, uomo dell'anno per il FT

    La mossa di Mario Draghi

    “L’italiano determinato a salvare l’euro”. Il Financial Times ha incoronato Mario Draghi l’uomo dell’anno 2012. Ecco cosa ha fatto negli ultimi 12 mesi il governatore della Banca Centrale Europea.

  • Che Mario Monti non sia Lohengrin?
    Crisi di governo: ecco cosa Monti non riuscirà a fare … Yahoo! Finanza - mer 12 dic 2012 17:04 CET

    Non c’è tempo per portare a termine tutto quello che era già stato cominciato. Il governo Monti, arrivato al capo linea, non riuscirà a completare alcune riforme che … Continua »Crisi di governo: ecco cosa Monti non riuscirà a fare …

    Che Mario Monti non sia Lohengrin?

    Non c’è tempo per portare a termine tutto quello che era già stato cominciato. Il governo Monti, arrivato al capo linea, non riuscirà a completare alcune riforme che aveva già avviato, come quella del riordino delle Provincie o la delega fiscale.