Crisi, Ilo: Salario medio +1,2% nel 2011, senza Cina +0,2%

Ginevra (Svizzera), 7 dic. (LaPresse/AP) - Forte rallentamento per la crescita globale dei salari dopo la crisi finanziaria. Lo riferiece l'Ilo. Secondo l'agenzia dell'Onu per il lavoro gli stipendi sono cresciuti dell'1,2% nel 2011, meno della metà del +3% registrato nel 2007, l'anno precedente alla crisi finanziaria globale. Escludendo la Cina dalla rilevazione il dato mostra un incremento di appena lo 0,2% l'anno scorso. Nelle principali economie i salari sono cresciuti dello 0,5% nel 2011 e il direttore generale dell'Ilo, Guy Ryder, ha spiegato ai giornalisti che i salari medi risulteranno probabilmente invariati nel 2012 nel Paesi sviluppati.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.993,74 -0,93% 28 ago 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.286,59 +0,18% 28 ago 17:50 CEST
Ftse 100 6.247,94 +0,90% 28 ago 17:35 CEST
Dax 10.298,53 -0,17% 28 ago 17:45 CEST
Dow Jones 16.643,01 -0,07% 28 ago 22:55 CEST
Nikkei 225 19.136,32 +3,03% 28 ago 08:00 CEST
  • BATTI IL MERCATO

    BATTI IL MERCATO

    Segui l'andamento delle quotazioni che ti interessano. Leggi notizie personalizzate e gli aggiornamenti del tuo portafoglio. Altro »

Ultime notizie dai mercati