Crisi, Rehn: Allarme manifatturiero, bruciati 2,5 mln posti

Madrid (Spagna), 28 gen. (LaPresse) - Tra il 2000 e il 2011 sono stati persi complessivamente 2,5 milioni di posti di lavoro nel settore manifatturiero in Italia, Germania, Francia e Spagna. Lo ha detto il commissario Ue agli Affari economici e monetari, Olli Rehn alla conferenza sul 40esimo anniversario dei sindacati europei (Etuc)a Madrid. "Abbiamo bisogno di invertire questa tendenza - ha aggiunto Rehn - l'Europa deve ripristinare la propria competitività. La produttività è il principale driver di sostegno alla crescita. Serve continuare a riformare il mercato del lavoro". In particolare Rehn ha sottolineato che nel settore manifatturiero sono stati persi 70.000 posti in Germania, 750.000 in Francia, 370.000 in Italia e 750.000 in Spagna. Secondo il commissario Ue serve una riforma "ambiziosa" che "rispetti la pertinenza della contrattazione collettiva".

Azioni in evidenza

  • Riflettori su Piazza Affari
    Riflettori su Piazza Affari
    NomePrezzoVar.% Var.
    0,000,00%
    FNC.MI
    13,06+0,16+1,24%
    UCG.MI
    2,20+0,03+1,38%
    ISP.MI
    15,080,000,00%
    BMPS.MI
    0,7855+0,0015+0,19%
    TIT.MI
    14,28+0,16+1,13%
    ENI.MI
    4,038-0,002-0,05%
    ENEL.MI
    3,946-0,002-0,05%
    MS.MI
    0,000,00%
    F.MI

Titoli caldi

  •  
    Ultime quotazioni consultate
    Nome Prezzo Variazione Var. %Grafico 
    I codici visualizzati più di recente compaiono automaticamente in questo spazio usando questo campo ricerca:
    È necessario abilitare i cookie del browser per visualizzare le ultime quotazioni.
  • Notizie sulle quotazioni recenti

    •  
      Accedi per visualizzare le quotazioni nei tuoi portafogli.