Italia markets open in 8 hours 39 minutes
  • Dow Jones

    26.519,95
    -943,24 (-3,43%)
     
  • Nasdaq

    11.004,87
    -426,48 (-3,73%)
     
  • Nikkei 225

    23.418,51
    -67,29 (-0,29%)
     
  • EUR/USD

    1,1748
    -0,0042 (-0,35%)
     
  • BTC-EUR

    11.297,40
    +93,04 (+0,83%)
     
  • CMC Crypto 200

    261,22
    -11,47 (-4,20%)
     
  • HANG SENG

    24.708,80
    -78,39 (-0,32%)
     
  • S&P 500

    3.271,03
    -119,65 (-3,53%)
     

Crisi ristorazione: TheFork lancia Ritorno al ristorante

Mlo
·2 minuti per la lettura

Milano, 17 set. (askanews) - Negli ultimi mesi, nonostante un lento recupero, il comparto della ristorazione ha vissuto una crisi senza precedenti. Secondo una ricerca condotta da TheFork fra i suoi ristoranti partner, per il 56% degli intervistati i tavoli occupati alla riapertura sono stati meno della metà. Un dato che ha spinto operatori e player del mercato a pensare soluzioni per riportare i clienti a mangiare di nuovo nei ristoranti. Va propro in questa direzione l'iniziativa "Ritorno al ristorante" ideata da TheFork con il sostegno di marchi come S. Pellegrino, main partner dell'iniziativa, e Identità Golose. Da oggi fino al 17 novembre nei 22 Paesi in cui opera The Fork, 10.000 ristoranti partner proporranno una riduzione del 50% sul conto finale. In Italia, i locali che aderiranno saranno circa 3.000. L'obiettivo è promuovere i ristoranti attraverso una massiccia campagna mediatica, sia per sensibilizzare i consumatori sull'importanza che ha oggi recarsi più spesso a mangiare fuori e sia per accendere i riflettori sulla necessità di una ripresa del settore della ristorazione. Del resto, lo studio TheFork evidenzia che, per gli addetti ai lavori, le leve di marketing più efficaci per aumentare i consumi sono l'attivazione di pubblicità online, le campagne TV e le offerte speciali dedicate ai clienti. L'iniziativa "Ritorno al ristorante" replica una formula di successo collaudata nel tempo da TheFork e resa ancora più efficace dall'ingente investimento, oltre 3 milioni di euro, pensato per l'occasione in attività di promozione online e offline. Un impegno che si associa a quello dei brand partner e dei ristoranti aderenti con il comune intento di rilanciare la ristorazione, cercare di recuperare rispetto alla paralisi dei mesi scorsi e soprattutto costruire delle solide basi per il futuro. Analizzando l'andamento delle precedenti iniziative condotte in Italia, infatti, offrire il 50% di sconto moltiplica per quattro le prenotazioni dei ristoranti aderenti - nel periodo della campagna - rispetto a coloro che non partecipano, effetto moltiplicatore che sale a 9,5 per i ristoranti che aderiscono per la prima volta.