Italia markets open in 5 hours 33 minutes
  • Dow Jones

    34.751,32
    -63,07 (-0,18%)
     
  • Nasdaq

    15.181,92
    +20,39 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    30.418,63
    +95,29 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,1769
    -0,0003 (-0,02%)
     
  • BTC-EUR

    40.779,73
    -326,32 (-0,79%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.227,78
    -5,51 (-0,45%)
     
  • HANG SENG

    24.667,85
    0,00 (0,00%)
     
  • S&P 500

    4.473,75
    -6,95 (-0,16%)
     

Crypto, investire nelle storiche: Doge, Cardano, XRP, Stellar Lumens

·3 minuto per la lettura

Il mercato delle criptovalute non è per tutti, ma per cuori capaci di mantenere la calma anche in momenti in cui la tempesta imperversa. Quanto accaduto negli ultimi mesi è solo l’ultimo esempio.

Detto ciò, chi si affaccia ora nella crypto city si trova abbagliato da numerose proposte e progetti, anche nuovi, che sulla carta sembrano promettere svolte epocali.

Per il neo crypto investitore, tuttavia, potrebbe essere meglio affidarsi ad un portafoglio di criptovalute che contenga in larga misura crypto asset con uno storico alle spalle più ampio.

Nel nostro articolo come investire 1000 euro in criptovaluta in modo diversificato avevamo già offerto utili consigli.

Qui, quindi, proponiamo i casi del dogecoin (DOGE), di cardano (ADA), XRP di Ripple Labs e stellar lumens (XLM).

Dogecoin (DOGE)

Doveva essere un gioco nell’idea dei suoi sviluppatori e niente di più. La crypto meme, nata nel 2013, come fork del protocollo Litecoin e di un’altra criptovaluta defunta anni fa.

Lo scherzo è andato oltre ogni aspettativa e così la altcoin è stata utilizzata a più riprese per vari pump and dump, e per scambi rapidi tra criptovalute visto il suo esiguo costo favorendo anche operazioni di riciclaggio.

Poi tra il 2020 e il 2021 l’imprenditore miliardario Elon Musk l’ha eletta a sua criptovaluta preferita e da quel momento la sua popolarità si è ampliata.

Il resto lo ha fatto il movimento di piccoli investitori che, sulla scia di Gamestop e delle altre meme stock, hanno pompato il prezzo del DOGE con l’obiettivo non riuscito di portarlo ad un dollaro di valore.

Oggi il prezzo del dogecoin si ferma a 0,20 USD, ma da inizio anno resta ancora positivo del +4.353%.

Cardano (ADA)

ADA potrebbe rientrare nelle prime tre per capitalizzazione di mercato ha spiegato Amy Arnott, analista di Morningstar’s.

La criptovaluta da inizio anno ha guadagnato il +612% e potrebbe proseguire su questa scia se il progetto dimostrerà la sua validità.

XRP

Un asset che ha alcuni problemi legali con la SEC degli Stati Uniti, ma che nelle fasi di rialzo del mercato ha dimostrato di essere presente.

Utile notare, però, che rispetto agli altri crypto asset è tra i pochi che non è riuscito a superare il suo record storico di prezzo del 2017.

Stellar Lumens (XLM)

Sorella minore di XRP, Stellar Lumens (XLM) è un progetto nato come fork che ha poi seguito una sua strada autonoma dimostrando di essere una valida alternativa.

Oggi IBM utilizza la sua rete per agevolare i pagamenti transfrontalieri dei suoi clienti. Il progetto ha potenziale ma non si è ancora del tutto espresso. Anche XLM non ha superato il precedente ATH di inizio 2018.

Perché puntare su XRP, ADA, DOGE, XLM?

Queste altcoin, rispetto ad altre, hanno un prezzo di accesso molto basso, ed abbordabile anche da parte di un piccolo investitore.

Con un investimento di poche centinaia di euro, infatti, si possono acquistare svariate centinaia di XRP, ADA, o DOGE e XLM.

Durante le fasi di forte rialzo del mercato delle criptovalute questi crypto asset tendono ad apprezzarsi in modo significativo e possono ricompensare la fiducia oltre le aspettative. Ad esempio XRP a 7 giorni è a +22,36%.

Il risvolto della medaglia presenta un rapido deprezzamento delle stesse quando i mercati tendono al ribasso.

Si consiglia, in definitiva, di comprarle al termine delle fasi di forte ribasso del mercato delle criptomonete.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli