Italia markets close in 3 hours 39 minutes
  • FTSE MIB

    24.394,32
    +361,27 (+1,50%)
     
  • Dow Jones

    32.223,42
    +26,76 (+0,08%)
     
  • Nasdaq

    11.662,79
    -142,21 (-1,20%)
     
  • Nikkei 225

    26.659,75
    +112,70 (+0,42%)
     
  • Petrolio

    115,44
    +1,24 (+1,09%)
     
  • BTC-EUR

    28.789,31
    +142,55 (+0,50%)
     
  • CMC Crypto 200

    682,58
    +439,90 (+181,27%)
     
  • Oro

    1.833,80
    +19,80 (+1,09%)
     
  • EUR/USD

    1,0547
    +0,0109 (+1,04%)
     
  • S&P 500

    4.008,01
    -15,88 (-0,39%)
     
  • HANG SENG

    20.602,52
    +652,31 (+3,27%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.744,96
    +59,62 (+1,62%)
     
  • EUR/GBP

    0,8443
    -0,0024 (-0,28%)
     
  • EUR/CHF

    1,0459
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,3518
    +0,0112 (+0,84%)
     

Csm, referendum Anm su sistema elettorale Csm, magistrati bocciano sorteggio e maggioritario

·1 minuto per la lettura

(Adnkronos) - No al sorteggio per scegliere i candidati al Consiglio superiore della magistratura. E tra i sistemi elettorali bocciato il maggioritario, con una netta prevalenza dei voti a favore del proporzionale. E' il risultato del r eferendum indetto dall'Associazione nazionale magistrati tra i suoi iscritti, che hanno votato ieri e oggi per i due quesiti su una piattaforma digitale.

Per il primo quesito, relativo al sorteggio, su un totale di 7.872 elettori, hanno votato in 4.275, con un'affluenza del 54,31%: i 'no' sono stati 2.470 contro 1.787 'sì'. Al secondo quesito, nel quale si chiedeva se per l’elezione della componente togata del Csm si ritenesse preferibile un sistema a ispirazione maggioritaria o proporzionale, sui 7872 elettori totali hanno partecipato al voto 4.091, con un'affluenza del 51,97%. A favore del sistema proporzionale 3.189 voti, 745 per il maggioritario.

"A titolo personale, posso dire che a una prima lettura dei dati è evidente che un numero significativo di magistrati ha votato contro il sorteggio, bocciandone la proposta politica. Il dato letto insieme all’alto numero di magistrati che non hanno votato, può significare che il sorteggio non è stato interpretato come la svolta epocale prospettata dai promotori", commenta il presidente dell'Anm, Giuseppe Santalucia. "Va evidenziato inoltre che la stragrande maggioranza di chi ha votato si è espressa per il proporzionale, che risulta decisamente il sistema elettorale scelto da più di 3mila magistrati su 4091 votanti ed è il più lontano dalla proposta politica del sorteggio", sottolinea.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli