Italia markets close in 6 hours 45 minutes
  • FTSE MIB

    25.562,26
    +199,24 (+0,79%)
     
  • Dow Jones

    34.935,47
    -149,03 (-0,42%)
     
  • Nasdaq

    14.672,68
    -105,62 (-0,71%)
     
  • Nikkei 225

    27.781,02
    +497,43 (+1,82%)
     
  • Petrolio

    73,13
    -0,82 (-1,11%)
     
  • BTC-EUR

    33.352,77
    -2.024,98 (-5,72%)
     
  • CMC Crypto 200

    964,77
    +14,87 (+1,57%)
     
  • Oro

    1.810,20
    -7,00 (-0,39%)
     
  • EUR/USD

    1,1886
    +0,0011 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.395,26
    -23,89 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    26.235,80
    +274,77 (+1,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.119,59
    +30,29 (+0,74%)
     
  • EUR/GBP

    0,8540
    +0,0004 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,0763
    +0,0020 (+0,19%)
     
  • EUR/CAD

    1,4819
    +0,0018 (+0,12%)
     

Cybersecurity, da ToothPic 8 regole d'oro per un'estate sicura

·3 minuto per la lettura

L'autenticazione a due fattori, il check della domotica prima di lasciare casa per le vacanze. Ma non solo. Anche evitare di utilizzare servizi di home banking quando si è connessi ad hotspot pubblici. Ad accendere l'attenzione sulla sicurezza online quando si é in vacanza é ToothPic, la startup specializzata in cybersecurity che ha pubblicato le 8 regole d'oro per proteggersi dagli attacchi hacker e dai furti di identità online anche sotto l’ombrellone. Mission della startup infatti è "aiutare le organizzazioni a proteggere i loro servizi digitali", per questo ha inventato, progettato, sviluppato e brevettato una soluzione per trasformare ogni smartphone in una chiave sicura per l’autenticazione online.

Ecco le 8 regole d'oro per la cyber sicurezza dell'estate 2021: la prima regola é inserire credenziali sempre diverse senza lasciare vecchie password, scegliere sempre password complesse é fondamentale per proteggere le proprie utenze: non devono essere banali né troppo corte altrimenti gli hacker che possono intervenire con attacchi diretti a brute force. Ma non solo. Toothpic suggerisce anche di attivare l’autenticazione a due fattori e, se possibile, attivare sempre l’autenticazione multifattore quando l’utente si registra a un servizio online; fare attenzione al phishing ed essere diffidenti sotto l’ombrellone: meglio non rispondere mai a messaggi o email, anche se in arrivo da mittenti che sembrano fidati o conosciuti, in cui vengono chiesti dati di autenticazione.

Quinta regola: fare anche attenzione agli hotspot pubblici quando si è in viaggio bisogna fare attenzione alle connessioni pubbliche di bar, ristoranti, stabilimenti balneari e alberghi perché potrebbero non avere sistemi di sicurezza adeguati. La sesta regola d'oro é controllare i servizi online perché anche se si è in vacanza, ToothPic ricorda di fare un check costante ai propri servizi online: in questo modo si può intervenire immediatamente se ci si accorge che le credenziali sono state rubate o clonate.

Vanno inoltre aggiornati i dispositivi così, mentre si prepara la valigia, é meglio fare anche un aggiornamento dei propri software installati nel computer, nel tablet e nello smartphone. Infine occhio a sistemare la domotica: quando si parte per le vacanze può essere necessario impostare dispositivi connessi come telecamere per controllare casa anche a distanza: in questi casi, bisogna ricordarsi di cambiare la password admin poiché se si mantengono gli account di default si è più esposti al rischio che persone esterne accedano alle immagini registrate dalla videocamera.

"L’estate può essere un momento ideale per gli hacker che approfittando delle distrazioni degli utenti possono accedere ad account e dispositivi o rubare dati e informazioni tramite phishing. La sicurezza degli utenti e delle aziende è il nostro obiettivo" sottolineano i quattro fondatori di ToothPic, ricercatori e professori del Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni del Politecnico di Torino. "In particolare - spiegano - l’unicità tecnologica della nostra startup aumenta il livello di sicurezza del procedimento identificativo senza conseguenze sull’usabilità, ad esempio per quanto riguarda l’accesso a servizi di Home Banking".

L’utente ha infatti la possibilità di eseguire operazioni bancarie o pagamenti digitali attraverso l’utilizzo del solo smartphone ed inoltre la soluzione di ToothPic è in grado di riconoscere i dispositivi da cui è avvenuta una specifica transazione, andando così a risolvere eventuali casi di finte dichiarazioni o movimenti bancari da parte di un determinato utente, sfruttando l’unicità e la non clonabilità delle tracce presenti nelle fotocamere di ogni smartphone per garantire un’elevata protezione delle chiavi crittografiche. "Con ToothPic - concludono i fondatori - gli utenti che accedono al proprio servizio di Home Banking o che effettuano acquisti online sarebbero agevolati nel processo di autenticazione beneficiando così di una maggiore sicurezza delle transazioni monetarie, in qualunque momento dell’anno: anche sotto l’ombrellone".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli