Italia Markets close in 1 hr 35 mins
  • FTSE MIB

    17.862,16
    -10,12 (-0,06%)
     
  • Dow Jones

    26.246,78
    -412,33 (-1,55%)
     
  • Nasdaq

    10.893,93
    -291,67 (-2,61%)
     
  • Nikkei 225

    22.977,13
    -354,81 (-1,52%)
     
  • Petrolio

    35,51
    -0,66 (-1,82%)
     
  • BTC-EUR

    11.415,10
    +27,23 (+0,24%)
     
  • CMC Crypto 200

    260,46
    -3,17 (-1,20%)
     
  • Oro

    1.880,00
    +12,00 (+0,64%)
     
  • EUR/USD

    1,1682
    +0,0004 (+0,0350%)
     
  • S&P 500

    3.251,87
    -58,24 (-1,76%)
     
  • HANG SENG

    24.107,42
    -479,18 (-1,95%)
     
  • Euro Stoxx 50

    2.947,91
    -12,12 (-0,41%)
     
  • EUR/GBP

    0,9023
    -0,0009 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0693
    +0,0008 (+0,07%)
     
  • EUR/CAD

    1,5565
    +0,0015 (+0,10%)
     

Cybersecurity: tra rischi digitali e opportunità di investimento

Antonio Cardarelli
·2 minuti per la lettura
Cybersecurity: tra rischi digitali e opportunità di investimento
Cybersecurity: tra rischi digitali e opportunità di investimento

La sicurezza digitale al centro dell’evento “The digital times” di Credit Suisse Asset Management

Più diventiamo digitali, più diventiamo vulnerabili. La chiusura scelta da Frank Di Crocco, Head of Retail Distribution Italy, riassume alla perfezione i contenuti dell’ultima puntata di “The digital times” dedicata alla sicurezza online.

GLI EFFETTI DELLA PANDEMIA

Nell’appuntamento digitale ideato da Credit Suisse Asset Management il tema principale è stato la cybersecurity. Oltre ad essere un argomento di grande attualità, diventato ormai imprescindibile con l’accelerazione verso il digitale causata dalla pandemia, la cybersecurity si conferma un settore estremamente interessante per gli investitori. Quasi costretti dall’aumento degli attacchi hacker, aziende e stati stanno destinando risorse sempre più ingenti alla sicurezza informatica.

INVESTIMENTI IN CRESCITA

“Recentemente l’Australia ha varato un piano da un miliardo di euro e si stima che nei prossimi anni la spesa globale per cybersecurity arriverà a 172 miliardi di euro”, ha detto l’esperto di fama internazionale Riccardo Meggiato, uno degli ospiti dell’evento. La lotta contro malware e ransomware (virus che chiedono il pagamento di un riscatto per tornare a far funzionare il computer) è sempre più complessa. Lo stesso Meggiato ha ricordati i casi più eclatanti di attacchi hacker, da Stuxnet del 2010 capace di bloccare una centrale nucleare iraniana a Notpetya, che nel 2017 ha quasi mandato in blocco i sistemi informatici dell’Ucraina.

COME PROTEGGERSI

Ma se i sistemi di attacco diventato sempre più sofisticati e pericolosi, dall’altra parte ci sono aziende specializzate nella sicurezza informatica in grado di mettere a punto sistemi altrettanto efficaci. Una di queste, non a caso presente nel portafoglio del Credit Suisse (Lux) Security Equity Fund, è Zscaler, società californiana specializzata nella sicurezza sul cloud. “Il nostro obiettivo è rendere il cloud sicuro al 100% - ha spiegato Bill Choi, Investor Relations di Zscaler – e attualmente gestiamo 120 miliardi di transazioni sicure http al giorno e blocchiamo in media 100 milioni di attacchi”. In questa fase, inoltre, sono arrivate molte minacce legate in qualche modo al Covid-19, con i malintenzionati che cercano di carpire dati degli utenti con mail e siti fake.

LA SOLUZIONE DI CREDIT SUISSE AM

Nel fondo gestito da Pascal Mercier figura anche Intertek, altra società di primo livello, con oltre 300mila clienti in tutto il mondo, che si occupa di assistere le aziende per garantire la sicurezza di tutte le fasi di produzione e di sviluppo. Tuttavia, il Credit Suisse (Lux) Security Equity Fund investe anche in altri ambiti che riguardano la sicurezza, compresa quella fisica e relativa alla salute. A fare da denominatore comune in questi diversi ambiti è la sostenibilità dell’approccio che, oltre ad escludere e filtrare aziende attive in settori controversi, permette di puntare su risultati più soddisfacenti sul lungo termine.