Italia markets close in 2 hours 17 minutes
  • FTSE MIB

    25.446,37
    +83,35 (+0,33%)
     
  • Dow Jones

    34.935,47
    -149,03 (-0,42%)
     
  • Nasdaq

    14.672,68
    -105,62 (-0,71%)
     
  • Nikkei 225

    27.781,02
    +497,43 (+1,82%)
     
  • Petrolio

    73,26
    -0,69 (-0,93%)
     
  • BTC-EUR

    32.987,49
    -2.250,60 (-6,39%)
     
  • CMC Crypto 200

    956,82
    +6,92 (+0,73%)
     
  • Oro

    1.810,20
    -7,00 (-0,39%)
     
  • EUR/USD

    1,1882
    +0,0007 (+0,06%)
     
  • S&P 500

    4.395,26
    -23,89 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    26.235,80
    +274,77 (+1,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.113,75
    +24,45 (+0,60%)
     
  • EUR/GBP

    0,8550
    +0,0014 (+0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0762
    +0,0019 (+0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4812
    +0,0011 (+0,07%)
     

Da Gubbio a Roma a piedi contro la violenza sulle donne, la marcia della 73enne Giuliana Baldinucci

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Jose A. Bernat Bacete - Getty Images
Photo credit: Jose A. Bernat Bacete - Getty Images

Non sai mai quanto sei forte finché essere forte è l'unica scelta che hai. Lo sa bene Giuliana Baldinucci, ex insegnante di matematica in pensione di 73 anni, che per raccogliere fondi a favore dell'associazione "Libera…mente donna" contro la violenza sulle donne ha deciso di affrontare una sfida prima di tutto con se stessa, mettendosi in cammino sull'antica via Francigena. Zaino in spalla e scarponcini ai piedi, la signora Giuliana ha percorso 200km di viottole, strade e sentieri naturalistici che da Gubbio l'hanno portata fino alla Casa Internazionale delle Donne di Roma in sole due settimane, dormendo in tenda o negli ostelli che trovava lungo il cammino.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Un'impresa che ha dell'incredibile per questa donna che si definisce una femminista convinta da tutta la vita e che lungo il suo percorso ha ricevuto il sostegno di molti, rimasti impressionati dalla sua tempra e dalla bontà del suo progetto, immaginato verso la fine del lockdown dopo un allenamento di quasi un anno. "Volevo essere in forma e raggiungere il mio scopo — ha raccontato la donna a Repubblica —. Ora il mio fisico si è rinforzato e ho meno dolori. Mi dicevano 'ma sei pazza?', un po' pazza lo sono, a Gubbio è normale". A suggerirle la sfida la nuora che vive in Inghilterra e che tempo fa ha partecipato ad una corsa per raccogliere fondi per un’associazione no profit. Da qui l'idea, insieme alla vicesindaco del suo comune, di aiutare i centri antiviolenza.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Il viaggio a piedi si è rivelato una preziosa occasione di incontro per l'arzilla professoressa di matematica. "Ho conosciuto tante persone gentili e generose. Persone che quando le incontri ti rimettono in pace col prossimo". A chi ha voluto, Giuliana ha dato anche l'iban a cui fare una donazione a favore dell'associazione "Libera…mente donna" che gestisce i centri antiviolenza a Perugia e a Terni. "Mi piacerebbe che questa mia esperienza, nata come sfida con me stessa, resti un esempio per le donne, del resto sono un'insegnante e insegnante si resta tutta la vita". E rivolgendosi alle donne vittime di violenza conclude: “Cercate dentro di voi la forza per uscire fuori dalle cattive situazioni. Non è semplice ribellarsi ma bisogna cercare sempre la soluzione ai problemi”. Grazie Giuliana, ci vediamo lungo la strada.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli