Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.186,61
    -556,21 (-1,60%)
     
  • Nasdaq

    13.348,42
    -53,44 (-0,40%)
     
  • Nikkei 225

    28.608,59
    -909,71 (-3,08%)
     
  • EUR/USD

    1,2167
    +0,0032 (+0,27%)
     
  • BTC-EUR

    46.189,79
    -1.535,25 (-3,22%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.502,37
    +1.259,69 (+519,08%)
     
  • HANG SENG

    28.013,81
    -581,89 (-2,03%)
     
  • S&P 500

    4.140,77
    -47,66 (-1,14%)
     

Da Pirola a Vanheusden: i possibili rinforzi per la difesa dell'Inter

Omar Abo Arab
·1 minuto per la lettura

C'è ancora uno scudetto da vincere per l'Inter, ma non per questo il club nerazzurro non sta già pensando a pianificare i rinforzi per la prossima stagione. E in quest'ottica Beppe Marotta ha come obiettivo di puntellare la difesa, almeno per allungare la rosa a disposizione di Antonio Conte. Sì, perchè i titolari saranno gli stessi anche per la prossima annata.

Antonio Conte | Alessandro Sabattini/Getty Images
Antonio Conte | Alessandro Sabattini/Getty Images

Quasi un muro invalicabile la linea a tre composta da Milan Skriniar, Stefan de Vrij e Alessandro Bastoni, con l'obiettivo che diventa l'inserimento di profili giovani da far crescere alle spalle della "triade". Considerando che ci sarà da sostituire Andrea Ranocchia, pronto a salutare viste le offerte da alcuni club italiani, e Aleksandar Kolarov, destinato all'addio dopo una stagione passata in panchina (su di lui le turche Galatasaray e Trabzonspor). Confermatissimi, invece, Danilo D'Ambrosio e Matteo Darmian. Tra i nomi valutati, spiega calciomercato.com, c'è quello di Zinho Vanheusden, passato dal settore giovanile interista e poi ceduto nel 2019 allo Standard Liegi per 12 milioni di euro, la stessa cifra che serve per riprenderlo oltre ai 5 milioni di euro del premio di valorizzazione.

Zinho Vanheusden | Carlos Rodrigues/Getty Images
Zinho Vanheusden | Carlos Rodrigues/Getty Images

L'altro nome è quello del giovane Lorenzo Pirola (2002), con cui a fine stagione bisognerà discutere con il Monza - squadra in cui gioca in prestito - che può riscattarlo a titolo definitivo per 10 milioni di euro, garantendo all'Inter, che pero potrà decidere di garantirsi un controriscatto, di centrare una grossa plusvalenza da reinvestire su un altro profilo.

Segui 90min su Instagram