Italia markets open in 7 hours 11 minutes
  • Dow Jones

    31.928,62
    +48,38 (+0,15%)
     
  • Nasdaq

    11.264,45
    -270,83 (-2,35%)
     
  • Nikkei 225

    26.748,14
    -253,38 (-0,94%)
     
  • EUR/USD

    1,0737
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • BTC-EUR

    27.613,92
    +276,82 (+1,01%)
     
  • CMC Crypto 200

    655,31
    -0,52 (-0,08%)
     
  • HANG SENG

    20.112,10
    -357,96 (-1,75%)
     
  • S&P 500

    3.941,48
    -32,27 (-0,81%)
     

Da Pittsburgh, dove è scampato al crollo di un ponte, il presidente Usa ribadisce la linea

·2 minuto per la lettura
Joe Biden
Joe Biden

Joe Biden lo ha ribadito ai microfono dei giornalisti da Pittsburgh, dove era scampato al crollo di un ponte durante una visita in città: “Invieremo truppe in Europa dell’est, non troppe”. Quel “non troppe” dà la cifra di quanto il Capo della Casa Bianca sia in bilico in questo momento fra il decisionismo sulla crisi fra Russia e Nato via Ucraina e la possibilità che gli ultimi sviluppi della stessa portino a uno stop dell’escalation militare.

Biden ai giornalisti: “Invieremo truppe in Europa dell’est”, poi si ridimensiona: “Non troppe”

Intanto però Biden ha annunciato che invierà “a breve” truppe nell’Europa dell’est. In Ucraina la tensione sale e al confine orientale di Kiev sono ammassate otto divisioni di Mosca. Ha confermato Biden ai giornalisti della Joint Base Andrew al ritorno dal viaggio a Pittsburgh: “Sposterò delle truppe nell’Europa dell’Est e nei paesi della Nato a breve”. Poi ha aggiunto: “Non troppe”.

Allerta del Pentagono per 8500 soldati di 82ma e 101ma Airborne

Da un punto di vista tattico il Pentagono ha messo in allerta 8.500 soldati delle due aviotrasportate di eccellenza, la 82ma e la 101ma, per un potenziale dispiegamento nei paesi della Nato nell’Europa orientale. E Biden lo aveva detto solo 24 ore prima del viaggio in Pensylvania: c’è la “chiara possibilità” che la Russia possa invadere l’Ucraina a febbraio. Biden ne è tanto sicuro che lo aveva spiegato a chiare lettere al presidente ucraino Zelenski telefonandogli.

La telefonata a Zelenski: “Putin ti sta per entrare in casa”, poi la portavoce smentisce

In un secondo momento però la portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca, Emily Horne, aveva smentito che Putin fosse stato così diretto in merito ad una imminente invasione dell’Ucraina. Evidentemente il presidente Usa, memore di quella fuga in avanti, ha ritenuto di aggiungere quel “non troppe” all’annuncio sull’invio di truppe in est Europa. In questo momento irritare Vladimir Putin che aspetta solo un casus belli per scatenare i suoi spetsnaz potrebbe essere fatale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli