Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    48.036,82
    +1.250,97 (+2,67%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2167
    +0,0098 (+0,82%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8695
    +0,0013 (+0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4743
    +0,0081 (+0,55%)
     

Daimler alza outlook, avverte che carenza chip può avere impatto su vendite trim2

·1 minuto per la lettura
Il logo Daimler AG ad Hannover, in Germania

LONDRA (Reuters) - Daimler ha rivisto al rialzo l'outlook per gli utili 2021, ma ha avvisato che la scarsità globale di semiconduttori potrebbe continuare ad avere un impatto sulle vendite nel secondo trimestre.

Il gruppo ha detto che benché "la visibilità sia limitata al presente", prevede una qualche ripresa della disponibilità di chip nella seconda metà dell'anno.

Ma l'azienda tedesca ha specificato di aspettarsi ancora che l'utile operativo quest'anno sia significativamente superiore a quello del 2020, grazie alla ripresa dell'economia globale dai portati dal coronavirus.

"Dopo questo inizio promettente, siamo fiduciosi di poter tenere il ritmo per migliorare i nostri margini in maniera sostenibile, espandendo nel contempo la nostra gamma di veicoli elettrici", ha spiegato in un comunicato il Cfo Harald Wilhelm.

La carenza di chip ha costretto diverse grandi case automobilistiche, tra cui General Motors, Stellantis, Ford Motor e la grande rivale di Daimler, Volkswagen AG, a tagliare la produzione.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi)