Italia markets open in 7 hours 53 minutes
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,72 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,83 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    0,00 (0,00%)
     
  • EUR/USD

    1,1305
    -0,0013 (-0,11%)
     
  • BTC-EUR

    43.665,14
    -299,27 (-0,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,21 (-0,09%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     

Daimler, nonostante crisi chip in terzo trimestre utili a 2,57 mld

·2 minuto per la lettura

In una giornata di ribassi diffusi il titolo di Daimler vola alla Borsa di Francoforte (con un rialzo che ha anche superato il 2%) dopo avere annunciato un aumento dei profitti nel terzo trimestre, nonostante i problemi di forniture di semiconduttori che hanno avuto forti ripercussioni sulla produzione e sulle vendite. I dati diffusi dal gruppo tedesco vedono un utile netto pari a 2,57 miliardi di euro nel trimestre, in crescita del 19 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente nonostante il leggero calo del fatturato sceso a 40,1 miliardi (-200 milioni sul 2020). L'Ebit è salito a 3,58 miliardi mentre la liquidità industriale è cresciuta ancora a 23,5 miliardi.

La carenza di chip ha colpito soprattutto la divisione Mercedes-Benz, che ha registrato un calo di vendite di circa il 32% a quota 385 mila unità mentre se si includono nel conteggio i veicoli commerciali (-18% a 88 mila unità), il calo delle vendite di Mercedes-Benz è di circa un quarto sul terzo trimestre 2020. Ma a sostenere l'utile è stata soprattutto la 'priorità' data in termini di produzione ai modelli con margini più elevati, dalla classe S e a quelli elettrici che hanno visto un aumento delle vendite. Alla luce di questi risultati il gruppo ritiene che nel 2021 l'Ebit sarà "significativamente superiore al livello dello scorso anno".

Nonostante uno scenario difficile" ha affermato Harald Wilhelm, chief financial officer di Daimler "rimaniamo sulla buona strada per raggiungere i nostri obiettivi per l'intero anno grazie a un'attività più solida". Wilhelm ha anche sottolineato i "progressi sostanziali" nella strategia di elettrificazione della gamma , con un forte contributo alla produzione di celle per batterie in arrivo dalla partecipazione prevista in Automotive Cells Company (ACC).

Daimler segnala poi i progressi verso il via libera degli azionisti per la scissione del gruppo con lo scorporo della divisione camion e autobus dalla divisione Cars.

In vista di questa separazione Daimler Truck ha peraltro iniziato a raccogliere rating positivi dalle principali agenzie: S&P Global Ratings ha assegnato un rating iniziale BBB + con outlook stabile, mentre da Moody's è arivato un rating di A3, anche qui con outlook stabile. Giudizi, spiega la società, motivati dalla "fiducia nella dimensione di Daimler Truck, nelle forti posizioni di mercato in mercati redditizi e nella sua politica finanziaria sana e prudente". Il Capital Market Day della nuova società è previsto per l'11 novembre con una quotazione iniziale alla borsa di Francoforte a dicembre.

Jochen Goetz, Chief Financial Officer di Daimler Truck ha osservato come quetsi rating "confermano che la società è pronta per essere autonoma, guidata da una strategia chiara e con un forte profilo finanziario. Ciò sosterrà la nostra crescita nel segmento dei servizi finanziari e la nostra ambizione di ottenere margini più elevati”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli