Italia markets open in 8 hours 18 minutes

“Dalle parole della Lagarde un salasso per i nostri Btp”

Giancarlo Salemi
“Dalle parole della Lagarde un salasso per i nostri Btp”

L’analisi a Financialounge.com di Emanuele Canegrati, senior analyst di Bp Prime, broker londinese: “Una incomprensione che è costata un salasso ai nostri titoli di stato, con gli investitori che hanno letto nelle sue parole un vero e proprio disinteresse ad intervenire per aumentare la liquidità sui mercati”

“Christine Lagarde si è dimostrata parecchio disallineata con le aspettative dei mercati finanziari, contrariamente a Mario Draghi, che per allinearsi con gli operatori finanziari era un vero maestro. Una incomprensione che è costata un salasso ai titoli di stato italiani, con gli investitori che hanno letto nelle sue parole un vero e proprio disinteresse ad intervenire per aumentare la liquidità sui mercati". Così Emanuele Canegrati, senior analyst di Bp Prime, broker di Londra, contattato da Financialounge.com, legge il messaggio del governatore della Bce che ieri, come ha titolato Bloomberg, di fatto “ha dato in pasto agli Orsi i titoli di stato italiani”.

SPREAD RADDOPPIATO IN POCHI GIORNI E SARÀ PEGGIO

Basta guardare l’andamento dello spread per capire come i nostri titoli di Stato potrebbero presto andare in sofferenza: in pochi giorni siamo passati da 130 a 260 punti base. “La sensazione è che i mercati temono che la Bce non voglia intervenire con gli strumenti necessari per sostenere paesi in difficoltà finanziaria come l'Italia, abbattendo i differenziali di spread fra i vari Paesi”, prosegue Canegrati ,“insomma con le sue parole ha fatto capire che non è tra gli obiettivi della banca centrale”.

COSA SUCCEDE ADESSO PER I NOSTRI BTP? 45 GIORNI IN BALIA DEI MERCATI E SENZA SCUDO

“Si è innescato un sell off di Btp come quasi mai si sono visti” annota il senior analyst di Bp Prime “ovviamente nella politica monetaria le parole contano, la semantica conta e Cristine Lagarde, dichiarando che la Bce non intende intervenire per ridurre lo spread dei nostri titoli con quelli tedeschi, di fatto ha lasciato intendere che per i prossimi 45 giorni, il tempo che intercorre tra questa riunione e la prossima della Bce, i nostri Btp sono in balia dei mercati finanziari e senza quello scudo che si aspettavano molti analisti”. L'andamento dello spread tra Btp e Bund decennali negli ultimi sei mesi (Fonte: Borsa Italiana)

A BREVE CI POTREBBE ESSERE UNA CRISI DI LIQUIDITÀ PER IMPRESE ITALIANE

“L’Italia potrebbe dover affrontare a breve una crisi di liquidità generata dagli effetti del coronavirus, soprattutto delle aziende” prosegue Canegrati “quello di cui c’è bisogno in questo momento è liquidità che poteva fornire proprio la Bce attraverso un’estensione del suo Quantitative Easing, che invece ammonterà a pochi miliardi in più al mese, molto al di sotto degli 80 miliardi di euro che aveva messo in campo Mario Draghi. Con questa scelta, la Bce ha dato un segnale implicito di non voler fornire quel serbatoio di denaro richiesto da alcuni Stati. Per questo motivo i nostri Btp potrebbero essere nuovamente colpiti se la banca centrale non rivedrà nel brevissimo termine le sue scelte”.

Coronavirus, Bce non taglia i tassi e promette 120 miliardi di acquisti di titoli

Coronavirus, Bce non taglia i tassi e promette 120 miliardi di acquisti di titoli - News - Financialounge.com

LAGARDE PRECISA MA IL DANNO È GIÀ FATTO, PATUANELLI: INCIDENTE CHE HA FATTO CROLLARE PIAZZA AFFARI

Le parole della Lagarde hanno innescato una reazione dura da parte dell’Italia con lo stesso presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che è intervenuto dicendo che “al nostro Paese non servono ostacoli ma liquidità” e proprio per questo, pare anche per pressioni del Ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, il governatore della Bce ha dovuto fare una precisazione affermando che la Bce “è pienamente impegnata a evitare qualsiasi frammentazione in un momento difficile dell'area euro”. Basterà? Intanto il danno è stato consumato e il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli è arrivato ad affermare che questo “incidente ha causato la più grande perdita di sempre della Borsa di Milano".