Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.766,09
    +280,08 (+1,14%)
     
  • Dow Jones

    34.382,13
    +360,68 (+1,06%)
     
  • Nasdaq

    13.429,98
    +304,99 (+2,32%)
     
  • Nikkei 225

    28.084,47
    +636,46 (+2,32%)
     
  • Petrolio

    65,51
    +1,69 (+2,65%)
     
  • BTC-EUR

    40.576,36
    +240,61 (+0,60%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,33
    +39,77 (+2,93%)
     
  • Oro

    1.844,00
    +20,00 (+1,10%)
     
  • EUR/USD

    1,2146
    +0,0062 (+0,51%)
     
  • S&P 500

    4.173,85
    +61,35 (+1,49%)
     
  • HANG SENG

    28.027,57
    +308,90 (+1,11%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.017,44
    +64,99 (+1,64%)
     
  • EUR/GBP

    0,8610
    +0,0014 (+0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0943
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,4697
    +0,0005 (+0,04%)
     

I Dati Tedeschi Favoriscono il Cambio Euro Dollaro

Angelo Papale
·2 minuto per la lettura

Nell’ultima settimana il cambio euro dollaro ha sperimentato un rally rialzista molto importante che potrebbe continuare anche nell’immediato futuro. Nella giornata odierna il cambio si trova quasi alla parità (-0,02%) nonostante i dati odierni tedeschi siano risultati positivi.

Gli operatori economici non credono ancora alla ripresa dell’economia europea, nonostante le riaperture graduali che si stanno susseguendo nei vari Stati europei.

La BCE è costretta a rimanere inalterate le politiche monetarie in essere ancora per molto tempo. La Banca Centrale Europea quindi procede inarrestabile all’iniezioni di liquidità nell’economia mediante gli acquisti di titoli pubblici.

Calendario Giornaliero Cambio Euro Dollaro

Il cambio euro dollaro non sembra aver reagito positivamente alle prime notizie provenienti dalla Germania. L’indice dei prezzi di produzione su base annua con riferimento a marzo ha segnato una variazione del 3,7%. La previsione degli analisti era di 3,3%.

Lo stesso indice su base mensile segna un valore leggermente superiore rispetto alle aspettative. Infatti, il report annuncia una variazione dello 0,9% contro una stima dello 0,6%. Alle 18:00 negli USA ci sarà l’asta dei buoni del tesoro con scadenza a 52 settimane.

Il rendimento di questi titoli dovrebbe essere dello 0,065% contro un rendimento della precedente emissione dello 0,07%. Alle 22:30 l’American Petroleum Institute pubblicherà il report sulle scorte di greggio, benzina e distillati. Nello scorso report si è misurato una riduzione di 3,608 milioni di unità.

Test a 1.20925 per il Cambio Euro Dollaro

La giornata di oggi ha fatto testare al cambio euro dollaro la soglia di 1.20925, importante per il proseguimento del trend rialzista. Il rialzo del fiber è sostenuto anche dall’accorciamento dello spread dei rendimenti Treasury/Bund tedeschi a 10 anni.

Questa riduzione è sostenuta dall’ampio acquisto di titoli di Stato da parte della BCE, pompando liquidità nel sistema. Secondo l’indicatore dei clienti IG, i clienti che fanno trading sul cross sono short, circa il 64%. La restante parte reputa che il cambio possa proseguire il suo cammino verso i massimi di gennaio 2021.

La forza del movimento delle ultime settimane è mostrata anche dall’indicatore RSI che ha subito una grande impennata. Ciò indica forza dell’euro, ma livelli esagerati di questo indicatore, potrebbero segnalare una possibile inversione. Per adesso il pericolo è ancora lontano. Nella prossima settimana si potrebbe assistere ad una rottura della resistenza nominata prima. Target a 1.23101 per le prossime settimane.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: