Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    41.545,70
    +367,07 (+0,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1916
    -0,0063 (-0,52%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8612
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1085
    -0,0036 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5068
    -0,0094 (-0,62%)
     

DAX: i 13.600 punti resistono agli attacchi

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

La seduta di ieri è stata decisamente positiva per l’indice di Borsa DAX, con il principale indice di Borsa tedesco che ha dato vita ad un intenso movimento rialzista sul fondamentale supporto dei 13.600 punti. Diversi gli elementi che da un punto di vista grafico possono aver attratto gli acquirenti, come il transito su tale zona di un livello grafico ereditato dai minimi del 18 dicembre 2020 e del 50% del ritracciamento di Fibonacci disegnato dai minimi del 21 dicembre 2020 ai massimi storici dell’8 gennaio 2021. Su questo intorno i prezzi hanno dato vita ad un modello di doppio minimo, confermato con la violazione della neckline a 13.737 punti. Al momento è da monitorare la reazione delle quotazioni ha ridosso della linea di tendenza ottenuta collegando i massimi dell’8 e 25 gennaio 2021, che ha già iniziato a respingere gli assedi dei compratori. Una rottura di questa trendline consentirebbe ai corsi di tentare un nuovo attacco dei 14.000 punti, mentre una discesa sotto i 13.600 punti darebbe ai venditori l’occasione di testare dapprima i 13.470 punti, per poi passare all’intorno dei 13.200 punti. Dal punto di vista operativo le strategie long possono essere valutate dai 13.933 punti con stop loss a 13.870 punti e target a 14.000 punti. Al contrario si potrebbe pensare ad un’operatività di stampo short da 13.845 punti con stop loss a 13.940 punti e obiettivo individuabile a 13.730 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Si possono valutare strategie long su rottura dei 13.933 punti con stop loss a 13.870 punti e target a 14.000 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 13.845 punto con stop loss a 13.940 punti e obiettivo a 13.730 punti.

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online