Italia markets close in 6 hours 41 minutes
  • FTSE MIB

    21.330,35
    +263,80 (+1,25%)
     
  • Dow Jones

    29.590,41
    -486,29 (-1,62%)
     
  • Nasdaq

    10.867,93
    -198,87 (-1,80%)
     
  • Nikkei 225

    26.431,55
    -722,28 (-2,66%)
     
  • Petrolio

    78,28
    -0,46 (-0,58%)
     
  • BTC-EUR

    19.792,04
    -58,02 (-0,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    438,20
    -6,34 (-1,43%)
     
  • Oro

    1.653,00
    -2,60 (-0,16%)
     
  • EUR/USD

    0,9686
    -0,0002 (-0,02%)
     
  • S&P 500

    3.693,23
    -64,76 (-1,72%)
     
  • HANG SENG

    17.855,14
    -78,13 (-0,44%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.365,13
    +16,53 (+0,49%)
     
  • EUR/GBP

    0,9004
    +0,0070 (+0,79%)
     
  • EUR/CHF

    0,9539
    +0,0030 (+0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,3160
    -0,0008 (-0,06%)
     

DAX: compratori al test dei 13.000 punti

Le quotazioni del DAX hanno cercato di recuperare terreno ieri, dopo una forte apertura in gap down. Il rialzo intraday messo a segno nella seduta di contrattazioni precedente non è stato sufficiente a recuperare le vendite viste venerdì scorso. Con il forte ribasso registrato l’ultimo giorno della scorsa settimana le quotazioni del principale indice azionario tedesco hanno abbandonato l’importante supporto orizzontale a 13.300 punti, livello che collega il minimo registrato l’11 maggio e i massimi registrati tra giugno e luglio. L’abbandono del livello di sostegno precedentemente menzionato ha fornito un forte segnale di deterioramento della struttura tecnica di breve termine, in quanto le forze ribassiste potrebbero ora mirare alla successiva area di concentrazione di domanda a 12.400 punti, minimi registrati a luglio. La struttura tecnica tornerebbe a favore dei compratori nel breve periodo con un recupero dei 13.300 punti. In tal caso le forze rialziste potrebbero mirare ai massimi registrati a metà agosto in area 14.000 punti. Per quanto riguarda l’operatività, si potrebbe attendere un ritorno al di sopra dei 13.300 punti per valutare strategie long. Lo stop loss sarebbe posto a 13.000 punti, mentre l’obiettivo a 13.900 punti. L’operatività short sarebbe valutabile da 12.800 punti. Lo stop loss potrebbe essere posto a 13.100 punti, mentre l’obiettivo a 12.400 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 13.300 punti con stop loss a 13.000 punti e obiettivo a 13.900 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 10.575,2900 NL0014922858 OPEN END

TURBO LONG 11.125,6900 NL0014922866 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 12.800 punti con stop loss a 13.100 punti e obiettivo a 12.400 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 16.919,9800 NLBNPIT125S2 OPEN END

TURBO SHORT 17.290,7500 NLBNPIT125T0 OPEN END

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online