Italia markets close in 8 hours 13 minutes
  • FTSE MIB

    24.687,21
    -4,25 (-0,02%)
     
  • Dow Jones

    34.077,63
    -123,04 (-0,36%)
     
  • Nasdaq

    13.914,77
    -137,58 (-0,98%)
     
  • Nikkei 225

    29.100,38
    -584,99 (-1,97%)
     
  • Petrolio

    64,02
    +0,64 (+1,01%)
     
  • BTC-EUR

    44.920,43
    -2.405,10 (-5,08%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.218,61
    -80,35 (-6,19%)
     
  • Oro

    1.769,10
    -1,50 (-0,08%)
     
  • EUR/USD

    1,2074
    +0,0033 (+0,28%)
     
  • S&P 500

    4.163,26
    -22,21 (-0,53%)
     
  • HANG SENG

    29.103,68
    -2,47 (-0,01%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.013,22
    -6,69 (-0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8620
    +0,0016 (+0,18%)
     
  • EUR/CHF

    1,1037
    +0,0028 (+0,26%)
     
  • EUR/CAD

    1,5071
    -0,0010 (-0,07%)
     

DAX: il rally rallenta

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

Anche nella giornata di ieri le quotazioni dell’indice DAX hanno aggiornato i massimi storici, riuscendo a mantenersi al di sopra della linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 3 settembre 2020 e 8 gennaio 2021. Dopo cinque sessioni all’insegna del rialzo comunque, potrebbe essere giunto il momento per un riassorbimento, necessità evidenziata dalla progressiva riduzione dei corpi delle candele degli ultimi giorni. A tal proposito, un rientro al di sotto dei 14.500 punti potrebbe creare i presupposti per una correzione che avrebbe la possibilità di durare fino a 14.200 punti, 50% del ritracciamento di Fibonacci disegnato su tutta la barra di estensione rialzista dello scorso 8 marzo. Come avevamo già evidenziato in diverse newsletter, la struttura del principale indice tedesco rimarrà orientata al rialzo fino a che i 14.000 punti non verranno violati verso il basso. Oltre alla validità psicologica, l’importanza di tale livello è corroborata anche dal transito della linea di tendenza che unisce i massimi dell’8 e 16 febbraio. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long da 14.200 punti con stop loss localizzato a 13.950 punti e obiettivo a 14.500 punti. L’operatività short può invece essere valutata in caso si dovesse verificare un riassorbimento dei 14.500 punti: in tal caso lo stop loss sarebbe individuabile a 14.650 punti, mentre l’obiettivo a 14.300 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long possono essere valutate da 14.200 punti con stop loss localizzato a 13.950 punti e obiettivo a 14.500 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 12.250,0000 NLBNPIT10WU4 16/06/2021

TURBO LONG 12.500,0000 NLBNPIT10CM3 16/06/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 14.500 punti con stop loss a 14.650 punti e l’obiettivo a 14.300 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 15.500,0000 NLBNPIT10CU6 16/06/2021

TURBO SHORT 15.250,0000 NLBNPIT10WX8 16/06/2021

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online