Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    39.921,39
    -1.028,06 (-2,51%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1925
    -0,0054 (-0,45%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8605
    -0,0011 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,1082
    -0,0040 (-0,36%)
     
  • EUR/CAD

    1,5074
    -0,0087 (-0,58%)
     

DAX: le restrizioni danno il via alle vendite

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

Le prospettive del perdurare delle misure di contenimento in Germania hanno provocato una leggera flessione nei prezzi dell’indice di Borsa DAX. I corsi sono stati respinti dall’area di resistenza posta a 14.150 punti dando vita a un modello di doppio massimo evidenziabile sul grafico a 30 minuti con neckline localizzata a 14.075 punti. Se le quotazioni dovessero allungare al di sotto di tale zona effettuando anche la contestuale violazione della linea di tendenza ottenuta collegando i minimi del 10 e 12 febbraio 2021, si potrebbero verificare ulteriori pressioni ribassiste fino al supporto individuabile presso la soglia psicologica dei 14.000 punti. Vista la validità di quest’ultima zona, la reazione delle quotazioni a ridosso di essa potrebbe determinare nuove contrazioni verso i 13.850-13.900 punti. A corroborare questa ipotesi è anche la formazione di failure swing che si è composta quando il listino non è riuscito ad aggiornare negli scorsi giorni i massimi storici. Lo scenario di una flessione permetterebbe agli acquirenti di ritrovare vigore riuscendo a proseguire la tendenza ascendente in atto. Operativamente si potrebbero valutare strategie di matrice long da 13.900 punti con stop loss a 13.810 punti e target a 14.025 punti. Viceversa invece, l’operatività di stampo short sarebbe valutabile da 14.075 punti. Lo stop loss sarebbe individuabile da 14.180 punti, mentre l’obiettivo a 13.915 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 13.900 punti con stop loss a 13.810 punti e target a 14.025 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 12.250,0000 NLBNPIT10WU4 16/06/2021

TURBO LONG 12.500,0000 NLBNPIT10CM3 16/06/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short possono essere valutate da 14.075 punti con stop loss a 14.180 punti e obiettivo a 13.915 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 15.500,0000 NLBNPIT10CU6 16/06/2021

TURBO SHORT 15.2500000 NLBNPIT10WX8 16/06/2021

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online