Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.848,58
    -214,97 (-0,93%)
     
  • Dow Jones

    30.932,37
    -469,64 (-1,50%)
     
  • Nasdaq

    13.192,35
    +72,92 (+0,56%)
     
  • Nikkei 225

    28.966,01
    -1.202,26 (-3,99%)
     
  • Petrolio

    61,66
    -1,87 (-2,94%)
     
  • BTC-EUR

    36.880,64
    -3.152,36 (-7,87%)
     
  • CMC Crypto 200

    912,88
    -20,25 (-2,17%)
     
  • Oro

    1.733,00
    -42,40 (-2,39%)
     
  • EUR/USD

    1,2088
    -0,0099 (-0,81%)
     
  • S&P 500

    3.811,15
    -18,19 (-0,48%)
     
  • HANG SENG

    28.980,21
    -1.093,96 (-3,64%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.636,44
    -48,84 (-1,33%)
     
  • EUR/GBP

    0,8667
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0965
    -0,0048 (-0,43%)
     
  • EUR/CAD

    1,5380
    +0,0036 (+0,24%)
     

DAX: occhi puntati sui 13.600 punti

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

L’ultimo rifiuto da parte della resistenza posta a 14.000 punti ha respinto in maniera decisa le quotazioni del DAX, con l’indice di Borsa che è tornato a scambiare al di sotto del supporto a 13.725 punti, 38,2% del ritracciamento di Fibonacci disegnato dai minimi del 21 dicembre 2020 ai massimi dell’8 gennaio 2021. Al momento i corsi hanno rallentato la loro discesa sul coriaceo livello di concentrazione di domanda a 13.600 punti, corrispondente tra l’altro al 50% del precedentemente menzionato ritracciamento. Una violazione di questo sostegno avrebbe la possibilità di aprire la strada agli operatori ribassisti, che a quel punto potrebbero avere a disposizione uno spazio di discesa nell’ordine dei 500 punti, fino al supporto a 13.060 punti. Giunti a questo punto, un riassorbimento sopra i 13.800 punti potrebbe far tornare il sereno sul quadro grafico del listino, anche se attendere delle correzioni più decise migliorerebbe il prezzo di carico per un’eventuale acquisto, con gli oscillatori che riuscirebbero a scaricarsi dalle soglie di ipercomprato raggiunte. Da un punto di vista operativo si potrebbero valutare strategie di natura long da 13.470 punti con stop loss a 13.400 e target a 13.600 punti. Per quanto concerne l’operatività di stampo short si potrebbe invece attendere un retest dei 13.720 punti. Lo stop loss sarebbe individuabile a 13.870 punti, mentre l’obiettivo a 13.400 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 13.470 punti con stop loss a 13.400 punti e target a 13.600 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short possono venire innescate da 13.720 punti con stop loss a 13.870 punti e obiettivo a 13.400 punti.

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online