Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.766,09
    +280,09 (+1,14%)
     
  • Dow Jones

    34.382,13
    +360,73 (+1,06%)
     
  • Nasdaq

    13.429,98
    +304,98 (+2,32%)
     
  • Nikkei 225

    28.084,47
    +636,47 (+2,32%)
     
  • Petrolio

    65,51
    +0,14 (+0,21%)
     
  • BTC-EUR

    36.503,82
    -3.646,30 (-9,08%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,33
    +39,77 (+2,93%)
     
  • Oro

    1.844,00
    +5,90 (+0,32%)
     
  • EUR/USD

    1,2155
    +0,0071 (+0,58%)
     
  • S&P 500

    4.173,85
    +61,35 (+1,49%)
     
  • HANG SENG

    28.027,57
    +308,87 (+1,11%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.017,44
    +64,99 (+1,64%)
     
  • EUR/GBP

    0,8611
    +0,0015 (+0,17%)
     
  • EUR/CHF

    1,0955
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4691
    -0,0000 (-0,00%)
     

DAX: permane l’incertezza sui top storici

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

Le quotazioni del DAX continuano a mostrare incertezza con quattro barre doji giornaliere di fila dopo il pattern 80-20 creato nelle sedute dell’1 e 6 aprile 2021. Nel breve periodo il focus è sul supporto a 15.180 punti che, se dovesse subire una violazione, permetterebbe ai prezzi di tornare verso la soglia psicologica dei 15.000 punti, dove verrebbe effettuato il ritorno verso il 38,2% del ritracciamento di Fibonacci disegnato sulla gamba di rialzo iniziata il 25 marzo 2021 e la linea di tendenza ottenuta collegando i minimi del 26 febbraio e 5 marzo 2021. Se questo livello di concentrazione di domanda dovesse cedere, si aprirebbero scenari di una discesa verso i 14.880 e 14.775 punti, 50% e il 61,8% del ritracciamento di Fibonacci menzionato prima. Solo una violazione di queste zona metterebbe in pericolo la stabilità della tendenza ascendente di breve periodo, che potrebbe poi concludersi solo con una discesa sotto i 14.400 punti, dove si interromperebbe la serie di top crescenti in atto da novembre 2020 effettuando il breakout del supporto lasciato in eredità dai massimi del 9 marzo 2021. Operativamente si potrebbero valutare strategie long sull’eventuale rimbalzo da 15.000 punti. In tal caso lo stop loss sarebbe individuabile a 14.950 punti, mentre l’obiettivo a 15.060 punti. L’operatività di stampo short sarebbe valutabile da 15.180 punti con stop loss posizionabile a 15.300 punti e target sul sostegno di breve a 15.100 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 15.000 punti avrebbero stop loss a 14.950 punti e target a 15.060 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 12.250,0000 NLBNPIT10WU4 16/06/2021

TURBO LONG 12.500,0000 NLBNPIT10CM3 16/06/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 15.180 punti con stop loss a 15.300 punti e obiettivo a 15.100 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 15.500,0000 NLBNPIT10CU6 16/06/2021

TURBO SHORT 15.250,0000 NLBNPIT10WX8 16/06/2021

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online