Italia markets close in 2 hours 35 minutes
  • FTSE MIB

    23.165,41
    +67,26 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.961,86
    +424,51 (+1,35%)
     
  • Nasdaq

    13.597,97
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    30.168,27
    +496,57 (+1,67%)
     
  • Petrolio

    63,32
    +0,10 (+0,16%)
     
  • BTC-EUR

    42.032,75
    -0,96 (-0,00%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.026,31
    +31,64 (+3,18%)
     
  • Oro

    1.781,00
    -16,90 (-0,94%)
     
  • EUR/USD

    1,2223
    +0,0055 (+0,45%)
     
  • S&P 500

    3.925,43
    +44,06 (+1,14%)
     
  • HANG SENG

    30.074,17
    +355,93 (+1,20%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.707,88
    +1,89 (+0,05%)
     
  • EUR/GBP

    0,8638
    +0,0038 (+0,45%)
     
  • EUR/CHF

    1,1078
    +0,0050 (+0,45%)
     
  • EUR/CAD

    1,5249
    +0,0023 (+0,15%)
     

DAX: prezzi verso nuovi top storici

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

Sul grafico giornaliero dell’indice DAX è stata validata la rottura della linea di tendenza ottenuta collegando i massimi dell’8 e 21 gennaio 2021. I prezzi sembrano quindi pronti ad aggiornare i massimi storici, al momento posti a 14.135,6 punti. Diversi gli elementi positivi che si notano osservando l’andamento delle quotazioni sul timeframe a 30 minuti a partire dai minimi del 29 gennaio scorso, a cominciare dalla violazione della trendline disegnata con i top del 26 e 27 gennaio 2021. Dopo il superamento dell’ostacolo statico a 13.700 punti l’indice di Borsa tedesco è riuscito a violare la coriacea resistenza posta sulla soglia psicologica a 14.000 punti. Da un punto di vista prettamente grafico, ora non c’è alcun ostacolo che separi i corsi dai massimi di sempre. I venditori sembrano quindi messi all’angolo e solo una discesa al di sotto dei 13.900 punti potrebbe innescare un ritracciamento. Per vedere un’inversione del trend ascendente si dovrebbe invece aspettare la discesa al di sotto dei 13.600 punti, dove transita il 61,8% del ritracciamento di Fibonacci disegnato su tutto l’ultimo impulso ascendente avviato a fine gennaio 2021. Operativamente si potrebbero valutare strategie di matrice long in caso di ritorno a 13.700 punti con stop loss a 13.630 punti e target a 13.800 punti. Strategie short possono invece venire innescate da 13.900 punti con stop loss a 14.020 punti e obiettivo a 13.700 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 13.700 punti con stop loss a 13.630 punti e target a 13.800 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short in caso di discesa a 13.900 punti con stop loss a 14.020 punti e obiettivo a 13.700 punti.

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online