Italia markets close in 1 hour 20 minutes
  • FTSE MIB

    22.980,49
    -103,06 (-0,45%)
     
  • Dow Jones

    31.415,23
    +23,71 (+0,08%)
     
  • Nasdaq

    13.226,36
    -132,43 (-0,99%)
     
  • Nikkei 225

    29.559,10
    +150,93 (+0,51%)
     
  • Petrolio

    60,66
    +0,91 (+1,52%)
     
  • BTC-EUR

    42.342,18
    +1.378,85 (+3,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.020,84
    +32,74 (+3,31%)
     
  • Oro

    1.712,40
    -21,20 (-1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,2063
    -0,0025 (-0,21%)
     
  • S&P 500

    3.852,52
    -17,77 (-0,46%)
     
  • HANG SENG

    29.880,42
    +784,56 (+2,70%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.704,88
    -2,84 (-0,08%)
     
  • EUR/GBP

    0,8643
    -0,0014 (-0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,1066
    +0,0009 (+0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,5238
    -0,0034 (-0,22%)
     

DAX: quotazioni alla ricerca di supporti

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

Dopo la seduta positiva dello scorso 26 gennaio, le quotazioni del DAX hanno annullato completamente quanto fatto dai compratori, che sembravano indirizzati di nuovo verso la soglia psicologica dei 14.000 punti. Osservando la dinamica intraday dell’indice tedesco si evidenzia come i prezzi siano stati respinti con decisione dalla linea di tendenza ottenuta collegando i massimi dell’8 a quelli del 25 gennaio 2021. A fronte della decisa violazione del supporto a 13.600 punti, i prezzi hanno tentato il rimbalzo sui 13.470 punti, dove passa il 61,8% del ritracciamento di Fibonacci disegnato dai minimi del 21 dicembre 2020 ai massimi dell’8 gennaio 2021. A questo punto, per tornare ad avere un’impostazione tecnica positiva i corsi dovranno riuscire a riassorbire almeno i tre quarti della discesa di ieri, superando quindi l’area di concentrazione di offerta a 13.900 punti. Se ciò non dovesse accadere e i ribassi dovessero estendersi sotto i 13.470 punti, il movimento in atto avrebbe la possibilità di spingersi sui 13.200 punti, dove passa la trendline che unisce i minimi dell’11 e 21 dicembre 2020. Operativamente si potrebbero valutare strategie long da 13.200 punti con stop loss a 13.100 punti e target a 13.400 punti. Le strategie short potrebbero invece essere valutate su un ritorno verso l’ostacolo a 13.700 punti. Lo stop loss sarebbe localizzato a 13.850 punti, mentre l’obiettivo a 13.500 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long possono essere valutate da 13.200 punti con stop loss a 13.100 punti e target a 13.400 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Short valutabili da 13.700 punti con stop loss a 13.850 e target a 13.500 punti.

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online