Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.381,35
    -256,37 (-1,13%)
     
  • Dow Jones

    30.814,26
    -177,26 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    12.998,50
    -114,14 (-0,87%)
     
  • Nikkei 225

    28.519,18
    -179,08 (-0,62%)
     
  • Petrolio

    52,04
    -1,53 (-2,86%)
     
  • BTC-EUR

    29.972,26
    -845,63 (-2,74%)
     
  • CMC Crypto 200

    701,93
    -33,21 (-4,52%)
     
  • Oro

    1.827,70
    -23,70 (-1,28%)
     
  • EUR/USD

    1,2085
    -0,0071 (-0,58%)
     
  • S&P 500

    3.768,25
    -27,29 (-0,72%)
     
  • HANG SENG

    28.573,86
    +77,00 (+0,27%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.599,55
    -41,82 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8887
    +0,0010 (+0,11%)
     
  • EUR/CHF

    1,0759
    -0,0034 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5369
    +0,0008 (+0,05%)
     

DAX: varcata la soglia dei 14.000 punti

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

La Borsa teutonica ha archiviato un nuovo record dopo quello di mercoledì. L’indice DAX ha superato per la prima volta la barriera dei 14.000 punti, segnando un massimo a 14.007,47 punti nella seduta di ieri. Le delicate giornate di fine 2020 e inizio 2021, che hanno portato ad una flessione, sembrano ormai solo un ricordo per l’indice azionario tedesco. Dopo il test effettuato in area 13.560 punti sulla media mobile semplice a 10 giorni, che ha permesso inoltre la chiusura del gap lasciato aperto il 28 dicembre, l’impostazione tecnica appare più costruttiva che mai. La barra di incertezza segnata ieri, tuttavia, con range decisamente più ridotto rispetto la volatilità degli ultimi giorni di negoziazione, potrebbe indicare l’inizio di una pausa, prima di un eventuale ulteriore allungo. Sarà dunque importante monitorare la price action nella giornata odierna, soprattutto in caso di un ritorno delle quotazioni al di sotto dei 13.780 punti. Per l’operatività di oggi si potrebbero valutare strategie rialziste in caso di ritracciamento verso i 13.900 punti con obiettivo posto, in mancanza di riferimenti tecnici, sul livello tondo a 14.200 punti. Lo stop loss potrebbe essere collocato a 13.861 punti. In caso di immediata forza, la rottura di 14.010, darebbe il via agli acquisti. Sotto i 13.560 punti si potrebbero valutare strategie di matrice rialzista con obietttivo collocato a 13.350 punti e stop loss a 13.690 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie di stampo long valutabili da 13.900 punti con stop loss a 13.861 punti e target a 14.200 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Rotture dei 13.560 punti attiverebbero strategie short con stop loss a 13.690 punti e target a 13.350 punti.

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online