Italia Markets closed

Dazi, Coldiretti: falsi formaggi italiani in Usa +4% -2-

Sen

Roma, 4 dic. (askanews) - "La situazione diventerebbe drammatica se la black list dei prodotti italiani colpiti si allargasse al vino che, con 1,5 miliardi di export nel 2018, rappresenta - sostiene la Coldiretti - il prodotto agroalimentare Made in Italy più venduto negli Stati Uniti. L'aumento dei prezzi infatti - continua la Coldiretti - favorirebbe le produzioni di Australia e Cile e soprattutto le bottiglie locali con gli Usa che rappresentano quasi il 10% del totale mondiale con una quantità di 24 milioni di ettolitri".

"Dopo il settore aereonautico, con la digital tax ancora una volta l'alimentare diventa ingiustamente la vittima di una guerra commerciale in cui non è coinvolto - ha affermato il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nel sottolineare che da un lato - occorre riprendere il dialogo per evitare uno scontro dagli scenari inediti e preoccupanti che rischia di determinare un pericoloso effetto valanga sull'economia e sulle relazioni tra Paesi alleati e dall'altro è sempre più urgente l'attivazione di aiuti compensativi ai settori più duramente colpiti con sostegni agli agricoltori che rischiano gli effetti di una tempesta perfetta tra dazi Usa e pericolo di Brexit, dopo aver subito fino ad ora una perdita di un miliardo di euro negli ultimi cinque anni a causa dell'embargo totale della Russia".