Italia markets open in 4 hours 46 minutes
  • Dow Jones

    33.821,30
    -256,33 (-0,75%)
     
  • Nasdaq

    13.786,27
    -128,50 (-0,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.568,19
    -532,19 (-1,83%)
     
  • EUR/USD

    1,2039
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • BTC-EUR

    46.502,68
    +486,89 (+1,06%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.281,23
    +46,82 (+3,79%)
     
  • HANG SENG

    28.540,61
    -595,12 (-2,04%)
     
  • S&P 500

    4.134,94
    -28,32 (-0,68%)
     

A Dazn e Tim i diritti della Serie A

Antonio Cardarelli
·1 minuto per la lettura
A Dazn e Tim i diritti della Serie A
A Dazn e Tim i diritti della Serie A

L’assemblea della Lega Calcio di Serie A dice sì all’offerta di Dazn, che potrà contare sul supporto tecnico di Tim

Via libera dall’assemblea della Lega Calcio di Serie A per l’assegnazione dei diritti audiovisivi per i campionati 2021-24 a Dazn. L’offerta, supportata da Tim, è stata accettata da 16 club su 20 e mette sul piatto 840 milioni di euro all’anno per la trasmissizone di 7 partite per turno in esclusiva e 3 in co-esclusiva.

SKY IN CORSA PER IL PACCHETTO 2

A votare contro l’offerta di Dazn sono stati Crotone, Genoa, Sampdoria e Sassuolo. Il pacchetto numero 2, che prevede partite in co-esclusiva, non è stato assegnato e al momento c’è un’offerta di 70 milioni di euro di Sky. Come ci si attendeva alla vigilia dell’assemblea, l'opzione di trasmettere una partita per turno in chiaro è stata scartata.

TIM SALE IN BORSA

A favore dell’offerta Dazn hanno votato Atalanta, Benevento, Bologna, Cagliari, Fiorentina, Hellas Verona, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli, Parma, Roma Spezia, Torino e Udinese. La Lega avrà tempo fino al 29 marzo per prendere una decisione sul pacchetto numero 2. Il titolo Tim, dopo la notizia, è balzato del 3,5% in Borsa.