Italia markets close in 7 hours 53 minutes
  • FTSE MIB

    26.799,75
    +301,68 (+1,14%)
     
  • Dow Jones

    35.227,03
    +646,95 (+1,87%)
     
  • Nasdaq

    15.225,15
    +139,68 (+0,93%)
     
  • Nikkei 225

    28.455,60
    +528,23 (+1,89%)
     
  • Petrolio

    70,79
    +1,30 (+1,87%)
     
  • BTC-EUR

    45.239,81
    +2.477,73 (+5,79%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.322,87
    +62,71 (+4,98%)
     
  • Oro

    1.782,40
    +2,90 (+0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,1293
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • S&P 500

    4.591,67
    +53,24 (+1,17%)
     
  • HANG SENG

    23.983,66
    +634,28 (+2,72%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.210,31
    +73,20 (+1,77%)
     
  • EUR/GBP

    0,8506
    -0,0000 (-0,00%)
     
  • EUR/CHF

    1,0428
    -0,0013 (-0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,4354
    -0,0039 (-0,27%)
     

Ddl Zan, la 5 Stelle Maiorino contro Pd: "Cattodem obbediscono al Vaticano"

·2 minuto per la lettura

'Colpa' di Renzi? Delle destre? Del Pd? O del Movimento 5 Stelle? All'indomani del voto del Senato che ha 'affossato' il ddl Zan prosegue la girandola di accuse tra i partiti, con annessa caccia ai franchi tiratori che hanno impallinato il disegno di legge sul contrasto all'omofobia. Oggi il senatore dem Dario Stefano punta il dito contro il M5S: "I franchi tiratori? Cercateli nel Movimento, un gruppo parlamentare che sta vivendo una difficile transizione", dice a 'L'Aria che tira' su La7. "Parole al vento", replica all'Adnkronos la senatrice M5S Alessandra Maiorino, strenua sostenitrice della legge Zan. "Il Vaticano borbotta e i cattodem obbediscono. Questa è una verità storica ancora mai smentita dai fatti", attacca la parlamentare.

Gli strascichi del voto di ieri a Palazzo Madama rischiano di inasprire i rapporti tra gli alleati giallorossi, scavando un solco tra il partito guidato da Enrico Letta e il Movimento di Giuseppe Conte. E a chi le chiede se il naufragio del ddl Zan sugli scogli del voto segreto sia destinato ad aprire, nel M5S, una riflessione anche sull'alleanza col Pd, Maiorino risponde: "Non può sussistere sudditanza psicologica come in alcune circostanze è parso essere. Il rapporto in un'alleanza è alla pari, o è annessione. E noi non siamo disponibili all'annessione".

Che idea si è fatta a proposito dei franchi tiratori? Da quali partiti provengono? "Possono essere ovunque. Dal gruppo Misto al Pd", prosegue la pentastellata, parlando con l'Adnkronos. "So persino di senatori di Forza Italia che giurano di aver votato contro la tagliola nel voto segreto. Il che incrementerebbe il numero dei franchi tiratori nelle file di chi doveva sostenere questa legge".

Per Maiorino, "attribuire la responsabilità ai singoli ormai è impossibile. E' la gestione che è stata inadeguata". Chi ha le colpe maggiori, dunque? "Alcuni del Pd hanno indicato il loro segretario. Ma forse è un giudizio viziato da altri tipi di considerazioni che esulano dalla legge in questione". Pensa che il voto di ieri sia stato una specie di prova generale in vista della partita per il Quirinale? "Così viene letto da molti. Ed è da brividi", conclude Maiorino.

(di Antonio Atte)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli