Italia markets open in 16 minutes
  • Dow Jones

    34.022,04
    -461,68 (-1,34%)
     
  • Nasdaq

    15.254,05
    -283,64 (-1,83%)
     
  • Nikkei 225

    27.753,37
    -182,25 (-0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,1316
    -0,0006 (-0,06%)
     
  • BTC-EUR

    50.187,48
    -747,82 (-1,47%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.444,75
    -24,33 (-1,66%)
     
  • HANG SENG

    23.736,16
    +77,24 (+0,33%)
     
  • S&P 500

    4.513,04
    -53,96 (-1,18%)
     

Ddl Zan oggi al Senato, voto su tagliola: le news

·5 minuto per la lettura

Ddl Zan oggi al Senato, giornata chiave nell'iter del provvedimento a Palazzo Madama, con l'ipotesi di tagliola (leggi) proposta dalla Lega e da Fratelli d'Italia. "Spero che la presidente Casellati non conceda il voto segreto sulla cosiddetta tagliola, perchè "se il voto fosse palese" non ci sarebbero problem, ha detto Alessandro Zan, primo firmatario del provvedimento ai microfoni di 'Radio anch'io' su Radiouno Rai. "La maggioranza non è riuscita a trovare l'accordo a causa di chi vuole polarizzare, anziché tutelare le libertà di tutti e cercare le soluzioni per migliorare un testo che qualcuno invece non vuole assolutamente toccare", ha detto il presidente della Commissione Giustizia del Senato, Andrea Ostellari (Lega), parlando in aula.

LE NEWS

12.08 - "Sono arrivate due richieste di voto a scrutinio segreto, il presidente ritiene ammissibili queste due richieste, a firma Calderoli e La Russa, in base al regolamento e ai precedenti". Lo ha detto la presidente del Senato, Elisabetta Casellati, dando il via libera il Aula al voto a scrutinio segreto sulla richiesta di stop all'esame degli articoli del ddl Zan, la cosidetta 'tagliola'.

11.29 - "Dei politici avveduti non avrebbero mai dovuto portare in aula un provvedimento di questa importanza senza prima avere un accordo con tutti i gruppi". Lo ha detto il capogruppo della Lega, Massimiliano Romeo, parlando in aula al Senato nel corso del dibattito sul ddl Zan.

"Avete voluto fare delle forzature ma vi vogliamo dare un'altra possibilità: alla fine della discussione generale il governo può prendere la parola e dire che rinvia tutto a una prossima seduta. Così avremo tutto il tempo per discutere, trattare e di evitare il voto, avendo la possibilità di dare all'Italia una legge di civiltà. E' chiaro? Ci siamo capiti?", ha detto rivolgendosi alle forze del centrosinistra.

11.16 - “Sulla legge Zan abbiamo chiesto un confronto da quando questa legge è arrivata in Senato, un dialogo che non ci è mai stato concesso. Ci hanno fatto perdere 6 mesi per una prova di forza che al Partito democratico evidentemente serviva per piantare una bandierina ideologica e per fare una campagna elettorale per le Amministrative". Lo afferma Licia Ronzulli, vice presidente dei senatori di Forza Italia, intervistata a “Radio anch’io” su Radio Rai1.

11.10 - "Qualcuno si stupisce se le forze che hanno sostenuto questa legge dicono che prima di discutere di modifiche ci deve essere chiarezza su questo punto". Lo dice in Aula, al Senato, il senatore del Pd, Franco Mirabelli, intervenendo nella discussione sul ddl Zan, con riferimento al "non passaggio agli articoli, che vuol dire affossare la legge".

"L'Aula - conclude - deve decidere se vuole affossare la legge o essere disponibile a modifiche". "Noi - assicura - siamo pronti a lavorare per modificare questa legge".

10.51 - "Avevo accolto positivamente l’apertura di Enrico Letta su un confronto costruttivo sul ddl Zan. Ma i fatti di queste ultime ore purtroppo non rassicurano. Hanno scelto di non praticare il metodo che ci ha portato a traguardare un risultato importante per il Paese e la vita delle persone, come per le unioni civili. I numeri non sono indifferenti per portare a casa una legge. Il confronto non può essere messo in cantina per sventolare le bandierine politiche. Quando si parla della vita delle persone si ha il dovere di costruire il massimo del consenso intorno ad una legge. Caro Zan tu, sbagliando, ne stai facendo una battaglia di visibilità. Individuando bersagli e mettendo alla gogna persone che ragionevolmente chiedono una seria discussione, come in questi mesi le femministe, per esempio". Lo afferma la presidente di Italia viva, Teresa Bellanova.

10.43 - Matteo Salvini è atteso in Senato, dove è in corso la discussione generale sul ddl Zan. Il leader della Lega, sarà in Aula, dove in tarda mattinata è atteso il voto chiesto dalla Lega per lo stop all'esame degli articoli della legge, la cosidetta tagliola.

10.33 - "Dobbiamo uscire dal dualismo buoni-cattivi. Io da presidente della commissione ho assistito al verificarsi di una maggioranza ampia che era assolutamente disponibile a trovare una sintesi sull'articolo 1, 4 e 7. Quella maggioranza non è riuscita a trovare l'accordo a causa di chi vuole polarizzare, anziché tutelare le libertà di tutti e cercare le soluzioni per migliorare un testo che qualcuno invece non vuole assolutamente toccare". Lo ha detto il presidente della Commissione Giustizia del Senato, Andrea Ostellari (Lega), parlando in aula nel corso del dibattito sul ddl Zan.

9.54 - Il Ddl Zan è sacrosanto e dovrebbe diventare legge in pochi minuti. A dichiararlo è stato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, intervenendo a Radio Anch'io su Rai Radio1. "Io penso che serva grande responsabilità. Questo è un disegno di legge sacrosanto dovrebbe diventare legge in pochi minuti invece sono ormai mesi e mesi che se ne discute. E' un paese in cui ci sono ancora forti discriminazioni nei confronti delle persone omosessuali. Questo non è accettabile e dobbiamo ovviamente irrigidire i meccanismi normativi per evitare che queste discriminazioni, in alcuni casi aggressioni - lo abbiamo visto durante questo anno, casi ignobili - si fermino".

9.38 - "Faccio un accorato appello a Italia viva perché anche con il voto segreto votino per respingere questa tagliola" sul disegno di legge contro l'omotransfobia all'esame questa mattina dell'Aula del Senato. Lo dice Alessandro Zan ai microfoni di 'Radio anch'io' su Radiouno Rai.

9.25 - "Il presidente Berlusconi mi ha onorato tempo fa della nomina a responsabile del dipartimento Difesa e sicurezza di Forza Italia. La cronaca di questi mesi, è purtroppo piena di episodi di violenza ai danni di persone Lgbt, picchiati perché camminavano mano nella mano, si baciavano, portavano una borsa arcobaleno. Per questo, se Fi dovesse votare il non passaggio agli articoli del ddl Zan, una legge che contrasta proprio odio, discriminazioni e violenze, a malincuore, ma per coerenza, non potrei più mantenere l’incarico affidatomi da Berlusconi". Lo annuncia Elio Vito.

9.12 - "Spero che la presidente Casellati non conceda il voto segreto sulla cosiddetta tagliola, perchè "se il voto fosse palese" non ci sarebbero problemi. Lo ha affermato Alessandro Zan ai microfoni di 'Radio anch'io' su Radiouno Rai. Con il sì al voto segreto, aggiunge, verrebbe violata "una prassi dell'ex presidente Grasso, che su questo tipo di procedura non ha mai concesso il voto segreto, perchè è un voto procedurale non di merito".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli