Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.470,24
    -236,40 (-1,26%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8623
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0002
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Debito, studio Goldman Sachs:elezioni test sostenibilità

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 30 mag. (askanews) - Le prossime elezioni politiche in Italia potrebbero rivelarsi un test per la sostenibilità del debito pubblico italiano. E' la tesi contenuta in una ricerca della banca d'affari statunitense Goldman Sachs dedicata alla "sostenibilità" dei debiti dei Paesi del Sud Europa. Nella riverca si rileva che "un cambiamento dell'attuale coalizione di governo finira' probabilmente per aumentare l'incertezza sulla realizzazione del Recovery Fund, sul suo impatto sulla crescita e, conseguentemente, sul suo contributo alla sostenibilita' del debito".

Il test non è solo italiano. Goldman Sach vede "potenziali" rischi nelle elezioni che nel 2023 interesseranno Italia, Spagna e Grecia. "Implicito in queste consultazioni - si sostiene - è il rischio di discontinuità politica, che è particolarmente rilevante nell'Europa Meridionale in quanto la regione è il principale recettore del Recovery Fund" la cui "enfasi su investimenti e riforme richiede un forte grado di continuità politica nel tempo".

In Grecia la spinta al governo nei sondaggi suggerisce una minore probabilità di un'interruzione della "continuità politica". Diverso il quadro in Spagna e in Italia. In Spagna le due coalizioni rivali "condividono lo stesso impegno verso l'integrazione fiscale europea e, dunque per l'attuazione del Recovery Fund". In Italia invece secondo lo studio, la componente "più scettica (FdI e Lega)" nei confronti dell'Europa guida i sondaggi.

In sintesi, secondo la ricerca, L'Italia resta il Paese più a rischio e l'appuntamento delle elezioni "potrebbe rivelarsi il catalizzatore atteso da alcuni operatori di mercato per verificare la sostenibilità del debito".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli