Italia markets close in 4 hours 52 minutes
  • FTSE MIB

    21.842,94
    -258,29 (-1,17%)
     
  • Dow Jones

    30.946,99
    -491,31 (-1,56%)
     
  • Nasdaq

    11.181,54
    -343,06 (-2,98%)
     
  • Nikkei 225

    26.804,60
    -244,87 (-0,91%)
     
  • Petrolio

    112,20
    +0,44 (+0,39%)
     
  • BTC-EUR

    19.058,03
    -1.105,04 (-5,48%)
     
  • CMC Crypto 200

    434,18
    -15,88 (-3,53%)
     
  • Oro

    1.819,60
    -1,60 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,0530
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    3.821,55
    -78,56 (-2,01%)
     
  • HANG SENG

    21.996,89
    -422,08 (-1,88%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.508,04
    -41,25 (-1,16%)
     
  • EUR/GBP

    0,8641
    +0,0014 (+0,17%)
     
  • EUR/CHF

    1,0007
    -0,0109 (-1,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,3545
    -0,0078 (-0,57%)
     

Debrichem: efficace in termini di costi e esiti migliori per il trattamento di pazienti con ulcere venose, secondo il Journal of Wound Care

DGAP-News: DEBx Medical B.V. / Parola (s): Risultati degli studi/Pubblicazione scientifica
Debrichem: efficace in termini di costi e esiti migliori per il trattamento di pazienti con ulcere venose, secondo il Journal of Wound Care
13.06.2022 / 10:00

Comunicato stampa

Pazienti con ulcere venose degli arti inferiori di difficile guarigione

L’articolo pubblicato sul Journal of Wound Care sul gel essiccante Debrichem evidenzia come il prodotto si sia dimostrato efficace in termini di costi per il Servizio sanitario nazionale del Regno Unito (NHS) oltre ad assicurare esiti migliori per il trattamento

  • Documento sottoposto a revisione tra pari sulla convenienza economica di Debrichem pubblicato sul Journal of Wound Care e presentato dal Prof. Julian F. Guest in occasione del congresso della EWMA

  • Il gel Debrichem per uso topico per lo sbrigliamento delle ferite in associazione alla terapia standard ha migliorato la probabilità di cicatrizzazione delle ulcere venose degli arti inferiori di difficile guarigione del 75% in 12 mesi

  • L’impiego di Debrichem in aggiunta alla terapia standard per 12 mesi può contribuire a ridurre i costi a carico del Servizio sanitario nazionale (NHS) per le ulcere venose degli arti inferiori di difficile guarigione fino al 57%, rispetto alla sola terapia standard

  • L’impiego concomitante di Debrichem in associazione alla terapia standard ha migliorato la qualità della vita legata alla salute da 0,74 a 0,84 anni di vita corretti per la qualità (QALY) per paziente in 12 mesi

Rotterdam, Paesi Bassi, 13 giugno 2022 – DEBx Medical, l’azienda olandese di tecnologia medica che sta rivoluzionando il trattamento delle ferite croniche, ha annunciato oggi che i dati relativi all’efficacia in termini di costi del suo nuovo gel essiccante per lo sbrigliamento (Debrichem®) sono stati pubblicati dal Prof. Julian F. Guest, dal Dott. Valter Deanesi e dal Dott. Arrigo Segalla, sulla prestigiosa rivista medica Journal of Wound Care. L’articolo rivisto da pari dal titolo “Cost-effectiveness of Debrichem in managing hard-to-heal venous leg ulcers in the UK” (“Convenienza economica di Debrichem nella gestione delle ulcere venose degli arti inferiori di difficile guarigione nel Regno Unito”) dimostra i vantaggi economici e dal punto di vista sanitario offerti da Debrichem, che consente di ridurre i costi a carico del NHS per tale indicazione del 57% migliorando significativamente nel contempo gli esiti per i pazienti, rispetto al solo protocollo terapeutico standard.

Dott. Michel H.E. Hermans, moderatore del relativo simposio satellite EWMA[1], ha commentato: “Si stima che il Servizio sanitario nazionale spenda 3,2 miliardi di sterline all’anno per il trattamento delle ulcere venose degli arti inferiori e circa l’87% di tali costi (2,8 miliardi di sterline) è riconducibile alle ulcere venose di difficile guarigione. Lo studio, presentato dal Professor Julian Guest, ha evidenziato come l’utilizzo di Debrichem possa risultare vantaggioso per il Servizio sanitario nazionale britannico: con Debrichem, i risultati per la salute sono migliorati a fronte di una significativa riduzione dei costi. In totale, il Servizio sanitario nazionale ha risparmiato fino al 57% sui costi per la cura delle ferite nelle ulcere venose degli arti inferiori di difficile guarigione”.

L’obiettivo della presente analisi economica e sanitaria era valutare se il gel essiccante Debrichem per uso topico per lo sbrigliamento delle ferite, potesse offrire una soluzione economicamente vantaggiosa per la gestione delle ulcere venose degli arti inferiori di difficile guarigione. Utilizzando un modello di Markov, lo studio prevedeva un’analisi di coorte retrospettiva delle cartelle cliniche rese anonime di pazienti che soffrivano di tale condizione. I modelli di Markov sono alberi decisionali con procedura ricorsiva utilizzati per la modellizzazione di condizioni che comprendono eventi recidivanti nel tempo, come nel caso delle ulcere venose degli arti inferiori e delle ferite infette.[2]

114 pazienti in totale, il 50% dei quali di sesso femminile, aventi un’età media di 69,5 anni, con ulcere venose degli arti inferiori con una dimensione media delle lesioni di 92,9 cm quadrati e una durata media della ferita di 7,8 mesi prima del trattamento, sono stati assegnati a due coorti, ciascuna composta da 57 pazienti. La prima coorte ha ricevuto Debrichem in associazione alle cure standard, la seconda ha ricevuto unicamente la terapia standard. Quest’ultima prevedeva una serie di visite mediche, ricoveri ospedalieri, visite al pronto soccorso e una combinazione di medicazioni, terapia compressiva e altri bendaggi.

Nella prima coorte, terapia standard in associazione a Debrichem, le ulcere venose degli arti inferiori di difficile guarigione presentavano una probabilità maggiore del 75% di guarire entro 12 mesi e la qualità della vita legata alla salute nell’arco dei 12 mesi è aumentata da 0,74 a 0,84 anni di vita corretti per la qualità (QALY). Il costo del trattamento con Debrichem e terapia standard per 12 mesi è stato pari a 3.128 sterline per paziente, mentre la sola terapia standard è costata 7.195 sterline per paziente, secondo i calcoli basati sui costi unitari delle risorse del NHS per il 2019/20. In conclusione, gli autori hanno evidenziato che Debrichem può contribuire a ridurre i costi complessivi per il trattamento delle ferite a carico del NHS fino al 57% per la gestione delle ulcere venose degli arti inferiori di difficile guarigione.

“I dati relativi ai costi sanitari sono molto incoraggianti. Le ulcere venose degli arti inferiori di difficile guarigione, che presentano un’incidenza pari a circa l’1,5% a livello mondiale nei paesi sviluppati, costituiscono una notevole spesa riducibile per i sistemi sanitari. Tali dati ci convincono che Debrichem può contribuire a migliorare enormemente gli esiti e la qualità della vita dei pazienti in tutto il mondo, riducendo nel contempo in modo drastico i costi sanitari rispetto alle procedure tradizionali, quali ad esempio lo sbrigliamento chirurgico. A differenza dei trattamenti chirurgici convenzionali, Debrichem essicca (disidrata) la lesione chimicamente distruggendo la biopellicola ed eliminando in tal modo le infezioni in oltre il 90% dei casi, dopo una singola applicazione”, ha commentato Dott. Bert Quint, amministratore delegato di DEBx Medical.

Il Prof. Julian F. Guest ha partecipato al noto congresso della European Wound Management Association (EWMA), tenutosi a Parigi dal 23 al 25 maggio 2022, durante la sessione di apertura dedicata alle attività passate, presenti e future dell’EWMA (“Opening Key session: EWMA past, present, and future activities”) con un intervento sugli aspetti economici delle cure (“Economy, where are we now?”[3]) e ha presentato i risultati del suo studio durante un simposio satellite della durata di un’ora.[1]

Debrichem®
Debrichem® è una nuova opzione terapeutica rivoluzionaria per il trattamento delle infezioni nelle ferite croniche. L’agente topico offre un’alternativa più efficace allo sbrigliamento chirurgico, che attualmente costituisce lo standard di cura. Debrichem si è dimostrato efficace nel rimuovere la biopellicola e i patogeni dal letto della ferita che impediscono l’avvio del processo naturale di guarigione. Una pubblicazione sottoposta a revisione tra pari riguardante i casi di 10 pazienti ha evidenziato che oltre il 90% delle ferite croniche ha iniziato a guarire dopo un solo trattamento con Debrichem.[4] Risultati simili sono stati osservati in oltre 5.000 pazienti trattati in singole sperimentazioni curative (dati non ancora pubblicati). Il prodotto viene applicato con una procedura non invasiva, rapida e semplice. Gli operatori sanitari dovrebbero sempre valutare l’utilizzo di anestetici locali quando applicano il trattamento. Debrichem può essere utilizzato al di fuori dell’ambiente chirurgico, il che può risultare particolarmente utile in situazioni in cui, come è avvenuto durante la pandemia di COVID-19, i pazienti non possono recarsi in ospedale per sottoporsi a interventi chirurgici, prevenendo in tal modo complicazioni a lungo termine come l’amputazione.

Le ferite croniche e le ulcere venose degli arti inferiori
Le ferite croniche sono definite come ferite che non si rimarginano o le cui dimensioni non si riducono entro 4-12 settimane. La probabilità di guarigione delle ferite croniche dipende da diverse variabili, quali la dimensione della ferita, le condizioni di salute generali del paziente o i farmaci assunti in concomitanza. Con una prevalenza delle ulcere croniche pari a circa l’1,5% della popolazione complessiva (dall’1,5% in Australia al 13% in Nord America e 16,6% in Belgio) e alla luce di un previsto aumento dell’incidenza delle ferite croniche in popolazioni specifiche, ad esempio i pazienti diabetici, le ferite croniche rappresentano un grave problema sanitario e un importante onere finanziario a livello globale.[5]
Le ulcere venose degli arti inferiori, in particolare, sono un’importante causa di morbilità e hanno una prevalenza pari a circa l’1% degli adulti nel Regno Unito. Le ulcere venose degli arti inferiori sono causate da insufficienza venosa cronica a livello degli arti inferiori. I fattori di rischio includono l’anamnesi familiare, la trombosi venosa profonda, l’età e l’obesità. Talune ulcere venose non guariscono per settimane o diversi mesi e sono pertanto considerate di “difficile guarigione”.[4]
La presenza eccessiva di cellule e proteine infiammatorie (citochine e proteasi) o di biopellicola farmaco-resistente sono fattori comuni che impediscono la guarigione delle ferite croniche di diversa eziologia (insufficienza venosa, arteriopatia periferica, neuropatia diabetica, ulcere da pressione e vasculite).[5]

DEBx Medical
DEBx Medical B.V. è un’azienda olandese di tecnologia medica dedicata a rivoluzionare la gestione delle ferite croniche, favorendone la cicatrizzazione e migliorando in tal modo gli esiti del trattamento per milioni di pazienti. DEBx Medical supporta i medici e i pazienti nella diagnosi e trattamento, nelle cure successive e nel mantenimento di un letto della ferita sano. L’azienda è impegnata nello sviluppo di una linea di prodotti specifici contro i patogeni che impediscono la cicatrizzazione delle ferite, allo scopo di offrire opzioni di trattamento efficaci e convenienti che possono essere facilmente utilizzate nella pratica clinica quotidiana. DEBx Medical commercializza Debrichem® attraverso una rete globale di distributori in oltre 50 paesi con le prime immissioni in commercio p.e. in Italia, Portogallo, Spagna, Francia e Regno Unito.

Contatti:
DEBx Medical B.V.
Roderick Janssen
Tel.: +31 10 798 69 50‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬‬
janssen@debx-medical.com

Relazioni con i media:
MC Services AG
Eva Bauer / Dr. Brigitte Keller
Tel.: +49 89 210 228 80
debx-medical@mc-services.eu

Bibliografia

[1] EWMA 2022 Scientific programme. Satellite Symposium by DEBx Medical: Cost-effectiveness of DEBRICHEM(R) in managing non-healing venous leg ulcers in the UK
[2] Husereau D, Drummond M, Petrou S, et al., Value in Health 2013;2(16):231-250. https://www.valueinhealthjournal.com/article/S1098-3015(13)00022-3/fulltext
[3] EWMA 2022 Scientific programme. Opening Key session: EWMA past, present, and future activities
[4] Cogo A et al., Wounds 2021;33:1-8. https://www.woundsresearch.com/article/restarting-healing-process-chronic-wounds-using-novel-desiccant-prospective-case-series
[5] Guest JF et al., Journal of Wound Care 2022;31(6):480-491. https://www.magonlinelibrary.com/doi/full/10.12968/jowc.2022.31.6.480


13.06.2022 I servizi di distribuzione di DGAP comprendono informazioni privilegiate, notizie finanza e comunicati stampa.Archivio media al http://www.dgap.de

Lingua:

Italiano

Società:

DEBx Medical B.V.

Boompjes 40

3011 XB Rotterdam

Niederlande

Telefono:

+31 107986950

E-mail:

info@debx-medical.com

Internet:

www.debx-medical.com

EQS News ID:

1373369


 

Fine annuncio

DGAP News-Service

show this
show this
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli