Italia markets close in 2 hours 24 minutes
  • FTSE MIB

    20.521,71
    +168,73 (+0,83%)
     
  • Dow Jones

    29.225,61
    -458,13 (-1,54%)
     
  • Nasdaq

    10.737,51
    -314,13 (-2,84%)
     
  • Nikkei 225

    25.937,21
    -484,84 (-1,83%)
     
  • Petrolio

    80,83
    -0,40 (-0,49%)
     
  • BTC-EUR

    19.803,48
    -56,64 (-0,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    441,58
    -4,40 (-0,99%)
     
  • Oro

    1.673,50
    +4,90 (+0,29%)
     
  • EUR/USD

    0,9750
    -0,0069 (-0,70%)
     
  • S&P 500

    3.640,47
    -78,57 (-2,11%)
     
  • HANG SENG

    17.222,83
    +56,96 (+0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.292,47
    +13,43 (+0,41%)
     
  • EUR/GBP

    0,8816
    -0,0006 (-0,07%)
     
  • EUR/CHF

    0,9556
    -0,0018 (-0,19%)
     
  • EUR/CAD

    1,3396
    -0,0033 (-0,25%)
     

Decine di ospiti di un campeggio per Ferragosto accusano sintomi ed ora indagano i Carabinieri

I Carabinieri di Trevi nel Lazio indagano sul caso
I Carabinieri di Trevi nel Lazio indagano sul caso

Saranno le analisi condotte dalle autorità sanitarie della provincia di Frosinone a far luce sul caso delle decine di turisti romani intossicati a Trevi nel Lazio. L’ipotesi è quella di un contagio massivo da salmonella dopo che decine di di ospiti di un campeggio avevano accusato i sintomi a Ferragosto ed ora indagano anche i Carabinieri. La grave forma di intossicazione alimentare non ha sortito conseguenze estreme tuttavia molti turisti sono stati ricoverati tra diversi ospedali della Ciociaria in osservazione e in alcuni di Roma.

Turisti romani intossicati a Trevi

Il Messaggero spiega che la pista è quella della salmonellosi ma non ci sono ancora conferme sanitarie che pare arriveranno nella serata di oggi, 17 agosto, a seguito di analisi specifiche. Nel campeggio c’erano molte centinaia di turisti radunate per Ferragosto e molti di loro si erano sentiti male e con sintomi eguali: malessere generale, nausea, crampi e vomito. Era partita la segnalazione dell’accaduto ai responsabili del campeggio, che avevano allertato il 118.

La dichiarazione del sindaco Grazioli

Al momento non vi è alcuna certezza che l’intossicazione sia da attribuire all’acqua del campeggio o magari “ad alimenti scaduti o ad altre bevande portate da fuori”. I carabinieri della territoriale hanno preso l’indagine in carico e il sindaco della cittadina Silvio Grazioli ha dichiarato: “Nelle prossime ore faremo analizzare l’acqua del campeggio e controlleremo bene la situazione”.