Italia Markets close in 5 hrs 57 mins

Def, Bankitalia:spread condiziona tagli tasse-investimenti-servizi

Cos

Roma, 8 ott. (askanews) - "L'insieme di risorse che gli interessi in più sul debito pubblico sottraggono all'erogazione di servizi, agli investimenti o alla riduzione del carico fiscale, è molto elevata". Così il vicedirettore di Bankitalia, Luigi Federico Signorini, in audizione in Parlamento sul Def.

"L'esperienza degli anni della crisi lo ha insegnato in modo drammatico; gli effetti sulla spesa per interessi della rapida discesa dello spread negli ultimi mesi - ha proseguito - quantificano d'altra parte con evidenza il valore anche monetario di un recupero di fiducia".

Tuttavia va ricordato che, "pur con tutti i recenti miglioramenti, lo spread sovrano dell'Italia resta il doppio di quello spagnolo, il quadruplo di quello francese. Se vogliamo avvicinarci a questi paesi (e si tenga a mente che la Spagna pagava uno spread maggiore del nostro fino alla metà del 2016), la fiducia non va solo preservata: va rafforzata. Vi devono contribuire tanto le prospettive per i conti pubblici quanto quelle per la crescita dell'economia", ha concluso.