Italia Markets closed

Def, Corte Conti: impostazione positiva ma avviare taglio debito

Fgl-Cos

Roma, 8 ott. (askanews) - L'impostazione della Nota di aggiornamento al Def "appare positiva" alla luce degli orientamenti della Commissione Ue e della Bce ma va rapidamente completato il quadro programmatico anche con "un percorso credibile" di riduzion del debito. E' quanto afferma la Corte dei Conti nel corso di un'audizione alle commissioni riunite Bilancio della Camera e del Senato.

"Appare positiva l'impostazione che si trae dal documento - dice il presidente della Corte Angelo Buscema - per una manovra di bilancio che, al netto della disattivazione della clausola IVA, è di dimensioni limitate e con misure che intervengono sulle principali criticità del nostro sistema economico e istituzionale attraverso specifici provvedimenti collegati alla legge di bilancio".

Per la Corte "le crescenti difficoltà del nostro sistema economico richiedono, tuttavia, che il quadro programmatico contenuto nella Nota 2019, oggi ancora parziale, sia rapidamente completato ed esplicitato. Dalla natura e dalla qualità delle misure proposte dipenderà, infatti, la possibilità di incidere sui programmi di investimento delle imprese e sulle aspettative delle famiglie, superando le incertezze che hanno finora contribuito al generale rallentamento della nostra economia. E ciò senza ulteriori squilibri per i conti pubblici".

"Le particolari, favorevoli, condizioni dei tassi di interesse devono, del resto, consentire di avviare il rapporto debito/Pil su un percorso credibile di riduzione" aggiunge Buscema.