Italia markets close in 4 hours 17 minutes
  • FTSE MIB

    24.322,67
    -480,23 (-1,94%)
     
  • Dow Jones

    34.742,82
    -34,98 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    13.401,86
    -350,34 (-2,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.608,59
    -909,71 (-3,08%)
     
  • Petrolio

    64,51
    -0,41 (-0,63%)
     
  • BTC-EUR

    45.795,41
    -2.056,40 (-4,30%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.488,38
    -72,92 (-4,67%)
     
  • Oro

    1.840,90
    +3,30 (+0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,2165
    +0,0031 (+0,26%)
     
  • S&P 500

    4.188,43
    -44,17 (-1,04%)
     
  • HANG SENG

    28.013,81
    -581,89 (-2,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.935,74
    -98,51 (-2,44%)
     
  • EUR/GBP

    0,8608
    +0,0018 (+0,21%)
     
  • EUR/CHF

    1,0972
    +0,0038 (+0,35%)
     
  • EUR/CAD

    1,4718
    +0,0034 (+0,23%)
     

Def: deficit-Pil +11,8% in 2021 con misure sostegno e caduta Pil. Sotto il 3% non prima del 2025

Laura Naka Antonelli

"Considerando la nuova richiesta di autorizzazione all'indebitamento approvata e quanto già autorizzato in precedenza, il nuovo livello di indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche è stimato all'11,8% nel 2021, un livello elevato dovuto alle misure di sostegno all'economia e alla caduta del PIL. Il rapporto deficit/PIL scenderà al 5,9% nel 2022, al 4,3% nel 2023 e al 3,4% nel 2024. Nel 2025 il rapporto tornerà sotto il 3%". E' quando emerge dal Def, che è stato approvato dal Consiglio dei ministri nella giornata di ieri.